Una giornata particolare

stampa

di Luca Passarini

Passarini Luca

Don Luca Passarini illustra le principali giornate dedicate a svariati temi per sensibilizzare l'opinione pubblica, anche quelle meno note o pittoresche

Una mattina mi son svegliato e ho trovato un messaggio social che diceva: “veronese = razzista”. E poi per tanti altri giorni ancora. Dato che non ne voglio proprio sapere, ho subito pensato di cambiare cittadinanza. La cosa più facile – pensavo – è diventare bresciano, potendo addirittura rimanere nella stessa Diocesi e con lo stesso settimanale… ma senza essere “veronese = razzista”...

“Fraté, fammi fare il fenomeno”: così cantava qualche anno fa il rapper Fabri Fibra, prendendosela con la logica dell’attuale show business. Ma “fare il fenomeno” è oggi di tutti e per tutti. Per questo il desiderio di essere scritto sul “Libro della vita” o anche solo su un “libro di storia” è oggi spesso stato sostituito da quello del libro del Guinness World Records...

Domenica 26 dicembre 2004: terremoto di magnitudo 9,1 e conseguenti onde anomale che hanno colpito le coste dell’Oceano Indiano. Il primo grande tsunami che ha avuto risalto internazionale, a motivo del numero di vittime (circa 250mila), dei molti turisti occidentali coinvolti e delle operazioni umanitarie più costose (e più mediatiche) della storia. Oltre alla natura, il disastro ebbe grandi colpe umane, soprattutto nel mancato avvertimento...

Non ci sono più formiche! Una considerazione non tanto di matrice ambientalista (qualcuno potrebbe ribattere: sono ancora troppe!), ma socio-economica. Siamo stati educati attraverso la favola della formica e della cicala...

Può strappare una risata il fatto che ogni anno si celebri la Giornata mondiale dello squash (nel 2019 è il 12 ottobre). D’altronde è uno sport che a prima vista può apparire insieme nobile e buffo: racchette e palline del tutto particolari, l’obbligo di tirare contro le pareti (un sogno per i baby calciatori!). Sicuramente la risata iniziale si smorza se si viene a conoscere che questa Giornata è stata ideata in memoria di Derek O. Sword, vittima dell’attacco alle Torri Gemelle...

C’era un tempo in cui con la posta arrivavano cartoline (quelle rosa della naja e quelle colorate delle vacanze) e lettere. Ora riceviamo soprattutto multe, bollette da pagare e (si spera puntuali!) i giornali a cui siamo abbonati. Ricordo con emozione la prima cartolina che è arrivata a casa mia oltre trent’anni fa, ma altrettanto l’ultima: due estati fa, da parte dei miei nipotini...