Una giornata particolare

stampa

Don Luca Passarini illustra le principali giornate dedicate a svariati temi per sensibilizzare l'opinione pubblica, anche quelle meno note o pittoresche

Passarini Luca x sito

Sarà che ha due ruote, ma la bicicletta presenta sempre un che di doppio. È evidente, per esempio, che può significare duro lavoro o sano divertimento. Ancor di più, la bicicletta è stata candidata più volte al premio Nobel per la pace e deve le sue principali innovazioni tecniche alle industrie belliche (soprattutto americane, francesi e italiane, con i nostri Bersaglieri ciclisti creati nel 1898)...

Da bambini temiamo che ci siano le api e le scacciamo. Da adulti temiamo che non ci siano e le proteggiamo. Nel frattempo, ci siamo probabilmente accorti di come alcuni comportamenti umani mettano a duro rischio la sopravvivenza di questi insetti dalle dimensioni piccole, ma dalla funzione grandissima...

Un amico, all’inizio di questa pandemia, mi faceva notare come essa rientrasse in una sorta di “ciclo storico”, ma evidenziava come per la prima volta – invece di preghiere a Dio – ci auto-dicevamo che «andrà tutto bene»; anziché urlare necessità e speranze al Cielo, cantavamo tra noi sui balconi; al posto di costruire altari e capitelli disegnavamo arcobaleni: l’apoteosi dell’ateismo e dell’individualismo...

Un noto professore dell’Università di Verona raccontava ai suoi studenti – compreso chi scrive – come lui avesse in casa una stanza con tutti i libri e un camino acceso: spazio limitato e così ad ogni libro nuovo serviva trovare un posto (a distanza dal fuoco proporzionale all’importanza) e, a scalare, il più vicino al camino finiva a bruciare...

Mercoledì 12 aprile 1961: il sovietico Yuri Gagarin è il primo uomo a superare i confini dell’atmosfera, inaugurando l’era dei viaggi spaziali.
Cresciuto in un piccolo villaggio, in una famiglia semplice (padre falegname, madre contadina e tre fratelli) che dovette affrontare le grandi difficoltà dell’epoca, ottenne ottimi risultati nelle materie scientifiche e un diploma da metalmeccanico. Riuscì ad entrare nell’aviazione russa e fu selezionato per il programma spaziale, anche per la sua piccola statura: 1,57 mt...

Se è vero che la pandemia del Coronavirus porterà radicali cambiamenti in tutti gli ambiti di vita, chissà cosa succederà rispetto alle nostre abitudini alimentari. Magari si realizzerà il mio incubo di bambino che – sommerso di libri di fantascienza e da continue innovazioni – temevo il giorno in cui ci si sarebbe nutriti di compresse senza gusto, anziché il salame dello zio, la grigliata del papà, la fogassa della nonna...