Il Fatto di Bruno Fasani

stampa

L'approfondimento settimanale di Monsignor Bruno Fasani

Fasani mons. Bruno

In questi giorni dove la trama dell’ordito intreccia fili pieni di auguri e di parole di vita, io sono qui a confessare l’ipocrisia della speranza. Parlo della mia che, se volete, è la tentazione di un cristiano davanti alla scena da venerdì santo che il mondo ci consegna...

Nella cucina dove sono cresciuto, esistevano soltanto due quadri. Uno, centrale, nella parete di fronte per chi entrava. Si trattava di una oleografia della Sacra Famiglia. Era un’immagine di serie, comune a tutte le famiglie del tempo, tenuta leggermente inclinata in avanti come per favorire ai santi protettori una migliore visione sugli abitanti della casa...

Ai miei tempi e ai miei luoghi (la Lessinia dove sono nato) non si giocava a pallone. Primo, perché di palloni non ce n’erano, ma soprattutto il problema vero era che, a fare un lancio fuori misura, poteva succedere di doverlo andare a riprendere a fondo valle. Figurarsi il tennis. Roba da siori...