Il Fatto di Bruno Fasani

stampa

L'approfondimento settimanale di Monsignor Bruno Fasani

Fasani mons. Bruno

Si dice che lo Spirito Santo, la cui festa ci apprestiamo a celebrare, non goda di molta popolarità dalle nostre parti. Relegato nei confini di una certa spiritualità disincarnata, ha finito per occupare un posto sullo sfondo, come scenografia importante, ma non indispensabile all’azione

La notizia gira ma stento a crederci. Cerco di qua e di là su internet e trovo che sì, effettivamente è vera. Si dice che in Germania almeno 2.500 tra preti e diaconi siano pronti a benedire le coppie gay. Questo come risposta polemica al Responsum, ossia al decreto della Congregazione per la Dottrina della fede che, il 22 febbraio scorso, aveva esplicitamente fatto divieto di benedire le coppie omosessuali...

Che in Turchia sia fatto divieto di parlare di genocidio degli armeni non è un mistero. Un milione e mezzo di morti, colpevoli soltanto di non appartenere all’etnia islamica turca, sono finiti sepolti, si fa per dire, sotto il tappeto come la polvere.

Sono i giorni che ci ricordano la vittoria di Cristo sulla morte. Sul tavolo mi arriva una lettera. È di un amico che per professione potrebbe godere di tutti gli agi possibili e di tanta notorietà. In realtà guarda le cose del mondo e della Chiesa con la discrezione dei servi del Vangelo, tutti dedizione e silenzio