In evidenza

Un Ascoli combattivo ma troppo impreciso contro un Chievo stanco e in grado di effettuare due soli tiri in porta verso il termine della gara. Non ne poteva scaturire che uno 0-0 che tiene i marchigiani all'ultimo posto in classifica e il Chievo in zona play-off. Mercoledì il recupero col Cittadella

«Credo che eticamente tutti debbano prendere il vaccino, è un’opzione etica, perché tu ti giochi la salute, la vita, ma ti giochi anche la vita di altri». Testimonial d’eccezione, papa Francesco

Pareggio in rimonta per il Chievo nel recupero dell'8ª giornata di campionato a Vicenza. Berici in vantaggio alla fine del primo tempo con un gol fortunoso di Gori che devia con lo sterno un tiro di Beruatto e spiazza Semper. Rimedia il neoentrato Margiotta al 74' con un'incornata vincente su tiro dalla bandierina

Ascoltando diverse persone credenti in questi tempi, sento la necessità di dire qualcosa che può sembrare politicamente scorretto.
In questo tempo di pandemia ogni giorno siamo costretti a fare i conti con nonni che muoioano e non si possono salutare.

Un solo tiro nello specchio della porta in 95 minuti di gioco: è questa la sintesi del Verona sconfitto a Bologna per 1-0 grazie al rigore trasformato da Orsolini al 19' e concesso dall'arbitro per fallo del portiere Silvestri su Soriano

Ieri io e mia moglie abbiamo affrontato l’iscrizione on line di mio figlio a scuola per il prossimo anno. L'incubo era quell'avviso: attenti, una volta spedita non si può più cambiare, gli errori si pagano cari! Ci siamo fatti forza, confortati nel momento della disperazione, ci siamo alternati al computer. Non abbiamo mai mollato, mai: nemmeno quando due lauree non bastavano a capire cosa volesse il Ministero da noi. Alla fine ci siamo riusciti, abbracciandoci. Poi, prima di addormentarci, un dubbio: e se avessimo sbagliato? Ci ho perso il sonno...


È morto Emanuele Macaluso. Stava da sempre nel partito sbagliato, il Pci. Aveva comunque uno spessore intellettuale e politico enorme, è stato per molte legislature in quel Parlamento dove oggi soggiornano nullafacenti e bibitari. Rendendo il confronto impietoso e doloroso.


Mette spavento guardare le pagine del quotidiano locale – sempre più fitte, sempre più numerose – occupate dai necrologi. Con l’ansia di vedere un volto noto, un nome conosciuto. Un’altra storia magari spezzata precocemente da un microscopico virus. Per ora non vedo differenze in questo 2021, rispetto al 2020…

Si è aperta la crisi di governo più incredibile del mondo, dentro una maggioranza dove non c’è nessuno, ripeto: nessuno, che abbia la benché minima intenzione di andare alle elezioni subito. Non si accettano scommesse sull’esito della crisi: una soluzione verrà trovata, statene certi

Cerca e ricerca, si è scoperto finalmente il paziente uno del Covid. Macché Cina, macché pipistrelli: è stato un italiano, con gravi sintomi respiratori dopo aver passato l’intera domenica pomeriggio a guardare i programmi televisivi di Rai Uno e Canale 5. È diventato contagioso per vendetta, pare.

Non sarebbe meglio creare subito un’anagrafe NON vaccinale per metterci dentro tutti coloro che non vogliono vaccinarsi, e liberare il campo quindi a chi come me vorrebbe vaccinarsi ieri? Perché, con questa anda, mi vaccineranno in maggio, ma non si sa di quale anno…

Qui si conferma e si ribadisce che la miglior rivista edita a Verona è – da tempo – ArchitettiVerona, trimestrale che viene distribuito a tutti gli architetti iscritti all’Ordine, e che è semplicemente fatta bene nei limiti dei mezzi a disposizione. Stupisce ogni volta che la città non si sintonizzi con le istanze che arrivano da questo mondo, con i dibattiti che (non) riesce a suscitare perché questa città sembra non voler dibattere di nulla. Per dire: ha un’Università, qualcuno se ne accorge?

E a proposito del “Caffè” di ieri, relativo all’organizzazione delle vaccinazioni, ho letto il piano tedesco e l’ho confrontato con il nostro. E ho capito perché loro sono tedeschi e noi italiani

Boh

Per mia colpa, mi sfugge di capire ancora chi-come-quando verranno vaccinati gli italiani. Cioè i vaccini stanno arrivando, le procedure di vaccinazione – quelle che era compito degli italiani organizzare – no. Andrà tutto bene?

Si diceva della totale inutilità del bonus monopattini di quest’estate. Anche l’inverno doveva avere il suo bonus ridicolo. È arrivato: il bonus rubinetti del bagno. Chissà cosa ci porterà la primavera…

A Giurisprudenza mi insegnarono che noi latini da sempre adoriamo avere tantissime leggi e norme dettagliate (basta confrontare la Costituzione italiana con quella americana), per capire come sia poi possibile aggirarle. M’è venuto in mente attendendo i Dpcm e le ordinanze regionali...

Ho pensato che alla mia età, se non faccio esperienze estreme, cose che mai fatte prima, se non mi ficco in situazioni surreali, allucinanti, pazzesche, rischio veramente di perdermi qualcosa di irrecuperabile. Così ho deciso e mi sono buttato: sono andato in un ufficio postale e mi sono messo in coda.

Santo del giorno