In evidenza

di ALBERTO MARGONI

Dopo aver chiuso in vantaggio il primo tempo grazie a un gol di Tameze al 37' (con decisiva deviazione del neoentrato Yoshida), il Verona si fa rimontare dalla Sampdoria nella ripresa, grazie alle reti di Candreva al 51', Ekdal al 77' e Murru al 90'

Potrebbero eleggerlo presidente della Repubblica in 10 minuti, ma ora i partiti che "sostengono" Draghi si stanno convincendo che "è assolutamente necessario che rimanga a palazzo Chigi". Per eleggere uno dei loro? Mavalà, sono omuncoli. Il terrore vero è un Mario Draghi presidente per sette anni, che li bacchetta ogni dì sulle nocche delle mani e non permette loro di mandare i più incapaci a governare. Quindi, "Mario resti dov'è, che è tanto bravo" e al massimo tra due anni lo mandiamo via.


Oh no! Le plusvalenze! Gli ingaggi gonfiati! I fuoribusta a giocatori e procuratori! I bilanci falsati! Ma chi l'avrebbe mai detto che il calcio...


Mai come in questi giorni è un vero bombardamento: compra! Perché c'è il Black friday, e poi il Cyber monday, quindi i bonus mobili-finestre-clima-facciate-110-terme-turismo... E quindi le promozioni, lo svuotatutto, i due giorni speciali, il weekend di sconti... Arrendiamoci: apriamo il portafoglio e muniamoci di desideri consumistici.

È bastato un giorno, un solo giorno di chiusura del Ponte Nuovo in città, per provare un'acuta nostalgia di come era la situazione prima della chiusura...

Quando un ventenne muore, travolto da un'auto in tangenziale mentre – ubriaco spolpo – faceva flessioni in mezzo alla strada davanti agli amici ugualmente sobri, come lo ricorderanno coloro che gli sono sopravvissuti?

Un recente sondaggio sul gradimento relativo agli aspiranti sindaci di Verona, ha dato il seguente risultato: io sono il più gradito, con il 50% dei consensi. Un altro 50% non si è espresso, dato che mia figlia aveva da fare i compiti. Un sentito grazie a mia moglie...

All'Atv, l'azienda dei trasporti pubblici scaligera, stanno pensando di fare un rito propiziatorio voodoo. Perché è da quasi due anni che lì piove sul bagnato. Dapprima la pandemia, che per un'azienda di trasporto di massa è stata micidiale: bus vuoti o quasi. Ci si riprende, ma riprende pure la pandemia. Di nuovo il recupero, che comunque lascia a terra migliaia di vecchi utenti che saranno recuperati come clienti nel corso dei prossimi anni. Ci si stabilizza, e arriva il Green pass e qualche autista No vax che rischia di mettere in crisi lo svolgimento delle corse. Superi pure questo, e il prezzo del metano nel giro di tre mesi raddoppia. E a cosa vanno tutti i bus cittadini dell'Atv? A metano. Urge macumba.

Quella di ammazzare il proprio figlio perché non si va più d'accordo con la moglie-mamma, penso sia la follia più assurda di questi tempi.

Da campioni d'Europa ad aspiranti brocchi emarginati da Svizzera, Bulgaria e Nord Irlanda. È un attimo, nel mondo del calcio, passare dalle glorie imperiali all'esilio a Sant'Elena, come ben sa l'ex cittì della Nazionale Giampiero Ventura.

Quasi l'80 per cento dei ragazzi tra i 18 e i 24 anni si è fatto vaccinare senza tanti problemi, eppure non sono certo i più danneggiati dal Covid. Bravi. E allora, dove stanno gli ancora tanti renitenti alla punturina che ti salva la vita? Si guardi tra i trenta-quarantenni. Ci si chieda perché.

Che brutto prendere in mano il quotidiano locale e iniziare dalla pagina delle necrologie, facendo cioè quello che ho sempre imputato ai "vecchi". Ci siamo.

C'è un filo d'orgoglio, da parte nostra, nell'apprendere che Massimo Mamoli sarà dal 2022 il nuovo direttore de L'Arena. Massimo si è fatto le ossa a Verona fedele: se le è fatte bene, visti i risultati...

Santo del giorno