La scuola siamo noi

stampa

La nostra finestra sull'universo scolastico

L'Ufficio scuola diocesano cura lo spazio di questi interventi perché tale ufficio è espressione dell'amore della Chiesa locale per la scuola e ha come compito quello di creare un incontro positivo tra la comunità cristiana e la scuola. Inoltre di rendere l'insegnamento della religione cattolica a scuola fedele alla sua identità culturale e formativa.

"Fino a quel giorno di marzo del 2020 la mia vita era piena di colori. C’era il verde della speranza, il rosso dell’amore, il giallo della gelosia, l’azzurro del cielo e il blu di una notte stellata. Poi, da quel giorno, è diventato tutto grigio e silenzioso. Una notte senza stelle. E senza più suoni. Silenzio attorno a me. Silenzio dentro di me”...

Perché la scuola sia veramente efficace e presente, tra i nuovi modi di comunicare e gli strumenti che li rendono possibili è evidente che non può ignorare gli uni e gli altri: fanno ormai parte integrante della vita dei nostri ragazzi e non tenerne conto, o meglio non utilizzarli per fini formativi ed educativi, è una partita persa...

Le scuole dell’infanzia Fism sono ripartite. Con nuovi visi e sorrisi, braccia per accogliere, nuovi pensieri e idee per bambini e famiglie. Siamo ripartite con un bagaglio di esperienze legate chiaramente al vissuto di un anno non semplice da gestire come quello che abbiamo lasciato...

Alla maggior parte delle persone il termine “inclusione” fa venire in mente la scuola che opera, in ogni ordine e grado, per inserire efficacemente gli alunni diversamente abili. Ed è così. La percezione è sicuramente corretta, ma – a giudizio di chi scrive – non è solo questo. Merita un completamento e una estensione.

L’emergenza Covid ci ha messi di fronte a svariate situazioni nelle quali non avremmo mai immaginato di trovarci; ma che, in un certo senso, ci hanno costretto ad avere una possibilità di riflettere su come affrontare il momento devastante a vari livelli, su come vivevamo e sull’opportunità di migliorare certi aspetti della nostra vita personale e sociale

Una nuova metodologia valutativa per la scuola primaria: era necessaria?
Probabilmente la risposta è sì, se intendiamo la valutazione in prospettiva formativa e vogliamo dare valorizzazione al miglioramento degli apprendimenti degli alunni, cosa che la sterilità del voto numerico non ci consente di attuare.