Pentagrammi

stampa

Pochi compositori come Claude Debussy (1862-1918), di cui il 25 marzo si celebra il centenario della morte, rivelano, sin dalle prime opere, una forza così densa di presenza poetica, di innovazione radicale, di visionaria potenza disvelatrice...

Si propone all’attenzione di ogni musicofilo una nuova edizione discografica, che offre la prima incisione di un brano orchestrale di Igor Stravinskij, perduto durante la Rivoluzione russa e ritrovato nel 2015 dopo più di un secolo dalla sua composizione (1908): Chant funèbre, op. 5, edito da Decca con altre opere della giovinezza del maestro, tra le quali La sagra della primavera...

Triste destino quello del musicista veronese Franco Faccio (1840-1891), il cui nome ricorre nei discorsi dei suoi odierni concittadini pressoché esclusivamente per indicare un tratto di circonvallazione particolarmente trafficato...

Esiste una parola, nella lingua latina, la quale designa l’insieme delle virtù massime cui l’uomo romano poteva attingere, vale a dire la lealtà verso i suoi amici, la devozione alla divinità, il coraggio in guerra: gravitas. Non c’è traduzione letterale di un termine che doveva esprimere rigore ma sentimento...