Spiato in tv
stampa

Imparare grazie alle lezioni di bravi maestri

A causa dell’emergenza sanitaria la Rai, d’intesa con il ministero dell’Istruzione, secondo il motto “la scuola non si ferma”, ha rafforzato notevolmente la proposta abituale d’insegnamento attraverso i suoi canali...

Parole chiave: #maestri (1), Edoardo Camurri (1), Spiato in tv (172)
Imparare grazie alle lezioni di bravi maestri

A causa dell’emergenza sanitaria la Rai, d’intesa con il ministero dell’Istruzione, secondo il motto “la scuola non si ferma”, ha rafforzato notevolmente la proposta abituale d’insegnamento attraverso i suoi canali. #Maestri, in onda su Rai 3 nei pomeriggi feriali, intende, con due lezioni al giorno, guidare gli studenti della scuola secondaria di secondo grado, come pure gli iscritti a qualsiasi facoltà universitaria, ad approfondire temi diversi: dall’arte alla scienza, fino alla letteratura e alla cucina. Una grande varietà di materie che non seguono un percorso didattico omogeneo, ma semplicemente forniscono, grazie ad interventi di una ventina di minuti, una panoramica veloce su un tema. Il programma, inoltre, potrebbe anche costituire un aiuto prezioso per gli studenti che dovranno affrontare nel prossimo giugno l’esame di Stato.
L’insegnante parla da solo davanti alla telecamera su uno sfondo completamente bianco, un po’ asettico. A suscitare l’attenzione, oltre alla capacità di coinvolgimento dei docenti, vi sono anche alcune inserzioni grafiche in continuo movimento che rompono la fissità dell’inquadratura a mezzobusto di chi sta parlando. Sul piccolo schermo compaiono scritte in sovraimpressione, immagini, ricostruzioni che sintetizzano in poche figure o parole il messaggio che s’intende trasmettere.
All’inizio della sua messa in onda, lo scorso 27 aprile, il capo dello Stato, Sergio Mattarella, con un videomessaggio ha espresso il suo appoggio all’iniziativa. Edoardo Camurri (nella foto), scrittore e giornalista, introduce brevemente chi sta per intervenire, cercando un possibile filo che leghi gli interventi tra di loro oppure mettendo in risalto i possibili addentellati con l’attualità. Sebbene rivolta alle nuove generazioni, la trasmissione risulta piacevole anche per chi, già adulto, ha la possibilità di usufruire così di un momento culturale che permette di ampliare e approfondire le proprie conoscenze.
Accanto a questa offerta formativa presente su una rete generalista, il canale Rai Scuola (146 del digitale terrestre) propone molte altre trasmissioni per gli alunni delle primarie e della secondaria di primo grado. Se è vero che mancando la possibilità di interazione tra il docente e chi sta seguendo da casa o il pubblico in studio, la lezione perde un elemento fondamentale della scuola, tuttavia proprio per questo si può a buona ragione intitolare #maestri, perché persone di tale levatura culturale si possono seguire solamente in religioso silenzio.

Tutti i diritti riservati
Imparare grazie alle lezioni di bravi maestri
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento