Spiato in tv
stampa

Il ritorno di Daria Bignardi con le sue interviste incalzanti

Daria Bignardi (nella foto) è tornata sul piccolo schermo, sulla Nove, con il nuovo programma L’assedio che, nei fatti, risulta pressoché identico a quelli che ha condotto finora...

Parole chiave: Daria Bignardi (1), Spiato in tv (148), L'assedio (1)
Il ritorno di Daria Bignardi con le sue interviste incalzanti

Daria Bignardi (nella foto) è tornata sul piccolo schermo, sulla Nove, con il nuovo programma L’assedio che, nei fatti, risulta pressoché identico a quelli che ha condotto finora. La giornalista, infatti, anche in questa nuova sede, continua – sempre fedele a se stessa, come già visto nelle Invasioni barbariche e ne L’era glaciale – a intervistare personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura e della politica con il medesimo stile abbastanza ruvido da agente indagatore. Al centro dei colloqui non è tanto la vita privata dei suoi interlocutori, quanto piuttosto tutto quello che potrebbe aiutare a capire meglio il messaggio che l’ospite desidera trasmettere al pubblico. Alla Bignardi, inoltre, piace mescolare un po’ le carte in tavola e quindi può succedere che ponga delle domande insolite, al di fuori degli schemi. E così risultano sempre godibili le risposte degli ospiti a quesiti di attualità o su qualche argomento generale che esula da quanto potrebbe apparire loro più congeniale
Lo studio televisivo quanto mai ampio è dominato da un grande tavolo bianco in stile minimal, senza nulla sopra. In un certo qual modo assomiglia a quello collocato nei locali dove avvengono i colloqui delle forze dell’ordine con i presunti responsabili di qualche reato. La Bignardi non si mostra frettolosa, ascolta veramente le risposte che le vengono date e ribatte incalzando i suoi interlocutori. Sebbene voglia dimostrarsi imparziale, non manca però di riservare a qualche ospite che le sta simpatico un trattamento dai toni più morbidi, mentre invece non molla la presa con chi percepisce non del tutto sincero nelle risposte. La conduttrice ha un suo specifico stile, diverso rispetto a quello di altre colleghe giornaliste: da Lucia Annunziata con il suo fare da maestrina, a Bianca Berlinguer dallo sguardo sempre troppo altero. Dopo essere stati intervistati da lei, gli ospiti se ne vanno via sempre contenti come quando si è affrontata da studenti un’interrogazione difficile che si teme, ma che poi, una volta terminata, si è felici di aver superato.
Il titolo della trasmissione sembra evocare da una parte la condizione di molte nazioni tenute sotto scacco dall’attuale tempo di pandemia, mentre dall’altra mostra come la conduttrice ponga domande sempre più dirette ai suoi interlocutori per far emergere a tutto tondo il loro pensiero.

Tutti i diritti riservati
Il ritorno di Daria Bignardi con le sue interviste incalzanti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento