Informazioni Pastorali
stampa

"io credo che tu sei il Cristo"

La Quaresima si presenta come un vero percorso battesimale. Appuntamenti e sussidi proposti dalla Diocesi

Parole chiave: Quaresima (7), Liturgia (9), Catechesi (2), Preghiera (12), Pastorale (14)
Locandina/manifesto per la Quaresima 2020

“O Dio, nostro Padre, con la celebrazione di questa Quaresima, segno sacramentale della nostra conversione, concedi a noi tuoi fedeli di crescere nella conoscenza del mistero di Cristo e di testimoniarlo con una degna condotta di vita” (dal Messale Romano). La colletta della prima domenica di Quaresima ci induce a considerare la realtà profondamente “sacramentale” di questo tempo liturgico. I quaranta giorni che lo costituiscono si presentano di fatto come un percorso di iniziazione sacramentale, un vero percorso battesimale, come proposto dall’Orizzonte Pastorale della Diocesi di Verona. Questo non solo perché, a Pasqua, oggi come nell’antichità, si porta a compimento il percorso di iniziazione cristiana dei catecumeni, ma anche perché tutti i credenti, mediante la penitenza, vengono coinvolti integralmente in questo itinerario battesimale. Il tempo di Quaresima rappresenta un’opportunità di conversione per scoprire la nuova possibilità di vita che è data in Cristo Gesù. Per la diocesi di San Zeno questo cammino è ben sintetizzato dall’espressione del Vangelo di Giovanni (11,27): «Io credo che tu sei il Cristo». La frase pronunciata da Marta nel dialogo con Gesù in occasione della morte del fratello Lazzaro raccoglie lo slancio di fede di questa donna e allo stesso tempo getta una luce sul fatto che Gesù è l’inviato del Padre. Nel momento della risuscitazione di Lazzaro questa affermazione sprigiona la sua forza deflagrante, diventando constatazione della gloria di Dio che riposa in Gesù come sovrabbondanza di vita. Il segno proposto alle parrocchie e alle unità pastorali sarà di porre vicino all’altare (o in altro luogo adatto) il crocifisso di San Damiano, proprio perché raffigura il Cristo crocifisso e glorioso. Questa raffigurazione segue l’iconografia del Christus Triumphans ovvero del Cristo che trionfa sulla morte. Infatti Gesù è rappresentato contemporaneamente ferito e forte. Egli non è morto, è ritto in piedi, con gli occhi spalancati e il nimbo include già l’immagine della croce glorificata. Si propone un allestimento che preveda alcune bende posate accanto al crocifisso che ricordano il sepolcro vuoto. Sul sito della Diocesi sono disponibili altre e più specifiche indicazioni liturgiche, mentre in Curia e presso il Centro di Pastorale Adolescenti e Giovani, il Centro Pastorale Ragazzi e il Centro Missionario sono disponibili dei sussidi che vengono qui sinteticamente presentati.

APPUNTAMENTI
(si rimanda ai rispettivi siti per le informazioni)
28 febbraio Casa S. Fidenzio: ritiro per le parrocchie
29 febbraio Ufficio Liturgico: ritiro
1 marzo Cpag: ritiro per giovani
10 marzo Casa S. Fidenzio: ritiro per le parrocchie
13-15 marzo Cpf: Esercizi spirituali per sposi
13-15 marzo Cpf: esercizi spirituali per fidanzati
21 marzo Cpr: “Chi cercate?” Veglia 3ª media
26 marzo Casa S. Fidenzio: ritiro per le parrocchie
5 aprile Cpag: Gmg diocesana - Festa delle Palme

La preghiera in famiglia

Il libretto della preghiera in famiglia, ormai da qualche anno, è realizzato assieme ai centri missionari di altre diocesi del Triveneto (quest’anno Belluno-Feltre, Gorizia e Venezia). Per questa Quaresima, ogni domenica, oltre al Vangelo del giorno (con qualche taglio vista la lunghezza dei testi di Giovanni) commentato con una certa ampiezza, viene presentata la figura di un testimone della missione, santo o martire. È stata aggiunta una testimonianza anche nel Mercoledì delle ceneri, in linea con la tematica ecologica, ricordando in un certo qual modo il sinodo per l’Amazzonia dell’ottobre scorso. Negli altri giorni della settimana, invece, si trovano Vangelo, commento, una frase del testimone presentato la domenica, una testimonianza legata alle missioni e il salmo responsoriale come preghiera finale. In ogni pagina il lettore trova anche un Qr code che, attraverso l’uso dello smartphone, indirizza ad alcune brevi video-testimonianze realizzate da Telepace sul tema “Battezzati e inviati” e sul sinodo per l’Amazzonia.

Ragazzi in cammino verso la Pasqua

Va e ripara x sito

“Va’ e ripara la nostra casa”, la frase scelta come slogan per la Quaresima 2020 dei bambini e dei ragazzi è la stessa che ha cambiato radicalmente la vita di san Francesco: ascoltata in preghiera davanti al Crocifisso di San Damiano ha spinto il poverello d’Assisi a vivere in pienezza da figlio di Dio e a fare della sua vita un dono d’amore per i fratelli. Queste parole oggi possono fare la differenza anche nella vita dei più piccoli: l’invito di Gesù è rivolto direttamente a loro, chiamati, se lo vogliono, a dargli una mano per portare vita laddove c’è morte, luce nel buio. Ma qual è la casa che sono chiamati a riparare? Papa Francesco nella sua enciclica Laudato si’ chiama il mondo “nostra casa comune” e invita tutti a prendersene cura. I giovani lettori del sussidio scopriranno la bellezza di farsi dono d’amore per il creato e per i fratelli, lontani e vicini, e soprattutto sperimenteranno come sia lo stesso Gesù a prendersi cura di loro, amandoli immensamente anche quando non se lo meritano, non abbandonandoli mai, perdonandoli sempre: sono talmente un tesoro prezioso che Dio ha scelto di perdersi pur di non perderli.

Giovani sulle orme dei santi

Impronte x sito

Si ispira alle storie dei santi il libretto di Quaresima per adolescenti e giovani. Giorno dopo giorno viene proposto un brano della Parola di Dio, con un brevissimo commento a fare da spunto per la meditazione personale. Ma ci saranno anche biografie o episodi sulla vita di questi “strani personaggi” che vengono dalla notte dei tempi, con nomi insoliti come Casimiro, Turibio e Serapione. Uomini e donne che hanno compiuto scelte coraggiose e talvolta incomprensibili, ma che sono lì per annunciare che ciascuno è chiamato a fare cose grandi, che quel desiderio di bello e di felicità che tutti portiamo dentro è possibile trasformarlo in realtà. Così come è successo a loro. Impronte sulla via è il titolo di questo opuscolo, perché le vite di questi santi siano tracce da seguire lasciate da chi la strada giusta l’ha trovata e la vuole condividere con chi è in ricerca. È un sussidio dei giovani per i giovani, perché a realizzare i contenuti sono stati volontari, animatori e amici del Cpag, mentre le foto sono quelle delle esperienze estive e di tutte le attività giovanili vissute a livello diocesano.

Itinerario di catechesi per adulti
L’Ufficio catechistico diocesano propone un itinerario di catechesi per le parrocchie e le unità pastorali curato dal settore Apostolato biblico. In questo tempo di grazia che è la Quaresima, si tenta di ripercorrere, attraverso le letture domenicali – in particolar modo con il Vangelo – le tappe fondamentali della fede di ogni credente, in vista di una relazione profonda e autentica con Gesù Cristo, il Risorto. È un invito a riscoprire ciò che valorizza la vita e a riportare al centro ciò che la fa fiorire attraverso l’itinerario delle cinque domeniche di Quaresima che raccontano i diversi tratti dell’amore del Signore. Il sussidio, scaricabile in formato word sul sito www.catechesiverona.it, contiene non solo i commenti ai testi liturgici domenicali, ma anche preziose indicazioni su come strutturare l’incontro di catechesi, accorgimenti sugli allestimenti delle stanze e sui tempi da rispettare.  

Tutti i diritti riservati
"io credo che tu sei il Cristo"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.