Il Calciastorie
stampa

Libera interpretazione di uno scatto fotografico

Uno scatto: sulla sinistra c’è Marcelo Vieira da Silva Jùnior, noto semplicemente come Marcelo, per la gioia dei telecronisti (altrimenti, come finisci di pronunciare il suo nome, la partita è finita). È abituato a correre sulla fascia, ma lo scatto di cui parliamo è semplicemente fotografico...

Parole chiave: Il calciastorie (64), Sport (72), Lorenzo Galliani (40), Calcio (69)

Uno scatto: sulla sinistra c’è Marcelo Vieira da Silva Jùnior, noto semplicemente come Marcelo, per la gioia dei telecronisti (altrimenti, come finisci di pronunciare il suo nome, la partita è finita). È abituato a correre sulla fascia, ma lo scatto di cui parliamo è semplicemente fotografico. Poco più in là, sulla destra, ecco Luka Modric, centrocampista dal fisico minuto ma dai piedi buoni. In Europa pochissimi sono al suo livello. Mateo Kovacic, invece, di strada ne deve fare ancora tanta, anche perché di anni ne ha 24 appena compiuti. Sembrava dovesse diventare un fenomeno all’Inter, dopo qualche anno di ambientamento non perfettamente riuscito venne venduto a una trentina di milioni di euro al Real Madrid. Pareva che l’affare l’avessero fatto i nerazzurri, invece – per le cifre che circolano oggi – forse non è così. Poi c’è Carlos Henrique Casemiro, che per la gioia degli stessi telecronisti di prima è chiamato Casemiro e basta. Nello scatto ridono, davanti a una parete con un gigantesco stemma del Liverpool pitturato sopra. E la storia, adesso, la continuate voi.
A) Sono tutti calciatori del Real Madrid, che nell’ultima finale di Champions League ha battuto – toh – proprio il Liverpool. Volevano irridere gli sconfitti, visto che d’altra parte chi è abituato a vincere, in genere, non ha rispetto per gli avversari. Non bastava portare a casa la coppa: volevano spernacchiare gli inglesi. E così hanno fatto, senza vergogna, pubblicando una loro foto sui social network.
B) Ad Anfield, lo stadio del Liverpool, si stava per giocare un’amichevole tra Croazia e Brasile. Due dei quattro protagonisti della foto sono croati (quelli col cognome che finisce in -ic) e due brasiliani (quelli col cognome lungo che per la gioia del telecronista...). Essendo compagni di squadra al Real Madrid, come si sono visti si sono salutati. Già che ci sono, hanno scattato qualche selfie. Poi magari avranno anche notato lo stemma del Liverpool, ma nulla più.
Scegliete la vostra versione. Sui social, una quantità impressionante di espertoni si è lanciata su una delle due opzioni. Quella di chi non prende in minima considerazione che degli amici possano perfino salutarsi. Ci deve essere sempre qualcosa sotto. E a forza di voler vedere qualcosa sotto, a furia di controllare sotto e sotto, perdiamo la capacità di alzare lo sguardo e vedere chi ci sta di fronte. Potrebbe essere addirittura un amico.

Tutti i diritti riservati
Libera interpretazione di uno scatto fotografico
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento