Spiato in tv
stampa

Nuovi i conduttori ma è la solita minestra

C’è tempo per… I puntini di sospensione stanno a indicare che sono davvero molti i momenti per presentare tante storie diverse di personaggi noti come di gente comune...

Parole chiave: C'è tempo per... (1), Beppe Convertini (1), Anna Falchi (1), Spiato in tv (143)
Nuovi i conduttori ma è la solita minestra

C’è tempo per… I puntini di sospensione stanno a indicare che sono davvero molti i momenti per presentare tante storie diverse di personaggi noti come di gente comune. In questo nuovo programma d’interviste, con toni leggeri si affronta in ogni puntata un tema deverso: si va dalla bellezza, al coraggio, agli anziani. Proprio a costoro in modo particolare è destinata la trasmissione, presumendo che, nelle mattinate estive, chi ha i capelli d’argento abbia più tempo per stare davanti al piccolo schermo. La proposta, non particolarmente originale, assomiglia a molte altre e adempie al compito di interessare i telespettatori per far loro un po’ di compagnia. Per quasi un’ora e mezza ci si stacca dall’attualità quanto mai presente, invece, in Unomattina estate. I conduttori, Beppe Convertini e Anna Falchi (nella foto), faticano ancora a trovare l’intesa giusta. Accade spesso che nelle interviste si accavallino tra di loro nel fare le domande e che, inoltre, non ascoltino la risposta dei loro interlocutori per porgere subito un nuovo quesito già stabilito in precedenza secondo una scaletta piuttosto rigida. Venendo entrambi dal mondo della recitazione, si devono adattare a questo nuovo ruolo che permette di riacquistare una certa notorietà dopo il boom degli inizi della loro carriera.
Lo studio televisivo è piuttosto bizzarro nel pavimento con piastrelle di disegni tutti diversi tra loro e nel quale sono stati fissati dei patetici balconcini da cui si affacciano i presentatori all’inizio del programma così come gli ospiti. Alcuni di questi, tuttavia, a causa dell’emergenza sanitaria, intervengono da casa e spesso accade che vi sia un’oggettiva difficoltà a sentire in modo nitido quanto viene detto. Gli abituali inserti video permettono poi di ricordare o di conoscere meglio chi si va intervistando. La trasmissione che ha occupato il posto della neomamma Eleonora Daniele, ha una formula fresca ma necessita ancora di rodaggio per essere tarata meglio sulle attese del pubblico. Lo share che si attesta attorno al 12% si colloca in modo soddisfacente nei risultati abituali di rete per questa stagione. I dirigenti Rai avrebbero potuto utilizzare meglio il tempo di preparazione del palinsesto per pensare a qualche tocco di novità, non accontentandosi della solita minestra che, anche se buona, alla fine potrebbe stufare.

Tutti i diritti riservati
Nuovi i conduttori ma è la solita minestra
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento