Spiato in tv
stampa

Le ragioni della fede declinate nell’agire quotidiano

Tv2000 nella fascia preserale propone ai telespettatori un programma davvero speciale che permette di familiarizzare con un particolare dizionario utile in ogni stagione della vita che contiene Le parole della fede

Parole chiave: Le parole della fede (1), Gennaro Ferrara (1), Tv2000 (16)
Le ragioni della fede declinate nell’agire quotidiano

Tv2000 nella fascia preserale propone ai telespettatori un programma davvero speciale che permette di familiarizzare con un particolare dizionario utile in ogni stagione della vita che contiene Le parole della fede. Infatti, mentre sugli altri canali a quell’ora a predominare sono gli appuntamenti di evasione o l’immancabile gioco a premi, l’emittente di proprietà dei vescovi italiani, invece, propone un interessante programma in cui approfondire il contenuto del credo cattolico. Non è la ripresentazione dell’ora “di dottrina” ricevuta in parrocchia o a suola nell’infanzia, né si tratta della statica inquadratura di qualcuno che seduto a una scrivania legge e commenta il Catechismo della Chiesa Cattolica, ma di un vero e proprio talk show dove il conduttore e gli ospiti si confrontano in modo dinamico sul nucleo centrale della fede e sull’agire dei cristiani. Tuttavia in scaletta non compare alcun argomento che intende cavalcare il fatto del giorno con accenti scandalistici come avviene su altre emittenti in merito, ad esempio, al celibato dei preti o ai soldi del Vaticano. A interessare questa trasmissione è un altro tipo di attualità che stimola la ragione e tocca il cuore come l’aspettativa di un miracolo dal cielo o la maniera per rendere concreti i valori evangelici.
Il conduttore Gennaro Ferrara (nella foto), già alla guida della rubrica quotidiana Il diario di papa Francesco, accoglie nel suo studio un ospite fisso per una settimana, mentre accanto a loro interviene un altro invitato che cambia ogni giorno, dando così la possibilità di un dibattito franco in un clima dialettico. In tal modo si possono ascoltare le storie di tante persone e realtà sconosciute che sono parte viva e qualificante del cattolicesimo del nostro Paese. I toni usati non hanno nulla di bellicoso, come invece capita spesso in altri salotti televisivi, non tanto per esigenze di galateo, quanto piuttosto perché si dà ampio spazio all’ascolto calmo delle ragioni dell’altro. In questo contesto risultano interessanti anche le risposte raccolte tra la gente comune, che mostrano uno spaccato verosimile del pensiero di molte persone che per la maggior parte si riconoscono nella comunità cristiana.
Il programma dura circa 20 minuti, un tempo adeguato ad aiutare con metodo e costanza chi desidera indagare, senza preconcetti o preclusioni, sul perché e il per come del credo cattolico, ancora capace di interpellare la coscienza di molti. Sul piccolo schermo, dunque, le parole della fede sono dette bene e con proprietà di linguaggio.

Tutti i diritti riservati
Le ragioni della fede declinate nell’agire quotidiano
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento