Una giornata particolare
stampa

Il momento per celebrare Goku eroe di carta pieno di umanità

Il 9 maggio si festeggia la giornata mondiale dedicata al protagonista di Dragon Ball, il manga di Akira Toriyama che ha dato vita a un vero e proprio fenomeno globale senza precedenti, consacrando il genere degli shonen manga come quello più prolifico dell’industria dell’intrattenimento nipponica. Il Goku no Hi, occidentalizzato come Goku day, si celebra il 9 maggio perché la data scritta alla giapponese, ovvero 5.9, può essere letta come GO-KU (“Go” sarebbe 5, mentre “Ku” una diversa lettura di “Kyu”)

Parole chiave: Una giornata particolare (96), Giornata di Goku (1)
Il momento per celebrare Goku eroe di carta pieno di umanità

Su internet e nei discorsi da bar si trova pieno di menzioni sul fatto che i giapponesi sono in tutto più avanti di noi. Chissà se, tra i dati di superiorità, rientra anche il fatto che hanno un ente, la Japan Anniversary Association, preposto unicamente ad assegnare a ogni giorno dell’anno la sua celebrazione. E così dal 2015 hanno fissato la Giornata di Goku al 9 maggio, data che in Giappone viene scritta 5.9 e letta con un suono molto simile a Go-Ku. Per chi non lo conoscesse – anche se è valutato tra i più famosi personaggi manga di ogni tempo – è il protagonista di Dragon Ball, oltre che di molte altre iniziative legate a questo mondo. A crearlo è stato Akira Toriyama, fumettista giapponese oggi sessantaseienne, considerato uno degli artisti che hanno cambiato la storia dei manga; già famoso e pluripremiato per le storie del dottor Slump, nel 1984 lancia Dragon Ball e il suo protagonista, che all’inizio era un piccolo ma muscoloso bambino dai capelli neri, con una coda di scimmia. Ispirato al classico della letteratura cinese Il viaggio in Occidente, questo manga segue Goku nella doppia avventura di diventare adulto e di cercare le sette sfere che possono magicamente evocare un drago capace di esaudire un desiderio. In questo suo percorso è chiamato a crescere e lo fa negli stessi ambiti di un qualunque suo spettatore e appassionato: nel fisico scoprendo l’invecchiamento (lento ma costante), nelle abilità diventando il guerriero più forte della Terra, nelle relazioni facendo esperienza di incontrare amici e nemici, nella ricerca della sua identità, che per lui vuol dire scoprire di essere un Saiyan (una razza combattente extraterrestre, originaria del pianeta Sadala), conoscere il suo vero nome (reso in Italia come Kaarot) e assumere la sua missione di difendere la pace nell’universo. Proprio come la vita di ogni abitante del pianeta Terra, deve tener conto di tanti elementi di complessità. Prima di tutto è la trama (ovvero lo svolgimento dei giorni) a essere complessa, fatta di vittorie e insuccessi, sorprese e imprevisti. Complesso è poi il suo modo di scegliere e comportarsi, che lo vede alternativamente gentile e ingenuo, ilare e sapiente, infantile e ispiratore di redenzione, forte e pacifico, coraggioso e altruista, desideroso di migliorarsi e mai invidioso. Infine, complessa è la lettura che alcuni provano a farne, con qualcuno che vede in lui varie caratteristiche di Dio Padre e altri che lo additano come l’emblema di chi vuole sempre superare i limiti (e quindi sarebbe una sorta di testimonial del transumanesimo); senza contare chi, per interpretare pienamente questo manga, tira in ballo l’idea dell’universo e della natura che aveva Giordano Bruno. Di certo per molti è fonte di ispirazione nel suo spendersi per il bene comune e nella sua determinazione che non lo vede bloccato dalla sua debolezza fisica e dall’idea di essere uno scarto (come vari attorno a lui pensano), ma lanciato verso la piena accettazione e un costante miglioramento.

Tutti i diritti riservati
Il momento per celebrare Goku eroe di carta pieno di umanità
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento