Editoriale
stampa

Comparire o no per farsi notare

"Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente?” riflette Michele, il Nanni Moretti di Ecce Bombo, film del 1978 presentato in concorso al 31º Festival di Cannes...

Parole chiave: Editoriale (387), Luca Passarini (81)
Comparire o no per farsi notare

"Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente?” riflette Michele, il Nanni Moretti di Ecce Bombo, film del 1978 presentato in concorso al 31º Festival di Cannes. Da allora tante sono state le presenze dell’attore e regista nei concorsi e nelle premiazioni internazionali, secondo i detrattori più per motivi politici che per meriti cinematografici.

Al di là di questo, la citazione viene buona considerando che nella più importante rassegna, i premi Oscar che si sono svolti nei giorni scorsi, tra le tante stelle si sono notate due assenze, una a livello nazionale e una internazionale.

Per l’Italia si è registrata al Dolby Theatre la mancanza di Massimo Ceccherini, il “Lucignolo” del cinema italiano (come lui stesso si è definito) e candidato con gli altri sceneggiatori di Io capitano. Ufficialmente assente per rimanere nella sua ritrovata serenità e non lasciare da solo a casa il cane Lucio, in alcune interviste televisive nei giorni dell’evento, insieme a qualche battuta infelice, ha voluto sottolineare come la sua nomination sia un motivo di speranza per tanti che affrontano un momento di difficoltà e crisi nella vita.

A livello internazionale, ha pesato l’assenza dell’83enne regista Hayao Miyazaki che non ha così potuto ritirare personalmente l’Oscar come miglior film d’animazione per il suo Il ragazzo e l’airone, che fa seguito al premio del 2003 per La città incantata.

Motivo: la vergogna per essere venuto meno alla parola data. Undici anni fa, infatti, aveva dichiarato che non avrebbe girato più film dopo Si alza il vento, uscito nel 2013 e tra i candidati come miglior animazione negli Oscar dell’anno successivo. Nel 2015 andò, poi, a ritirare in presenza l’Oscar alla Carriera. Ora le persone a lui più vicine dicono che la sua spiegazione è molto lapidaria: “Non mi farò più vedere al mondo”. Sembra però che stia già lavorando a un nuovo progetto d’animazione.

Due assenze con pesi e motivazioni diverse, ma che diventano provocazioni per la nostra società dell’apparire e dell’esposizione mediatica, rispetto alla quale siamo come i protagonisti di Ecce bombo: subito pronti a criticare, ma fondamentalmente incapaci di cambiare il sistema.

Tutti i diritti riservati
Comparire o no per farsi notare
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento