Condiscepoli di Agostino
stampa

Il Battesimo portale d’ingresso dell’iniziazione cristiana la Mistagogia

Per gli operatori della pastorale, a cominciare dai presbiteri, l’iniziazione cristiana sta diventando sempre più un problema, se non un tormento. Non si può più dare per scontata e non si sa come muoversi nella foresta di situazioni spirituali e morali di genitori che chiedono il Battesimo per la loro creatura. Che chiedano il Battesimo per la loro creatura è un bel segno. Sarà almeno un lumicino se non di fede almeno di religiosità tradizionale. Meglio di zero assoluto.

Parole chiave: Parlandoci da cristiani (28), Vescovo (306), Mons. Giuseppe Zenti (282)

Per gli operatori della pastorale, a cominciare dai presbiteri, l’iniziazione cristiana sta diventando sempre più un problema, se non un tormento. Non si può più dare per scontata e non si sa come muoversi nella foresta di situazioni spirituali e morali di genitori che chiedono il Battesimo per la loro creatura. Che chiedano il Battesimo per la loro creatura è un bel segno. Sarà almeno un lumicino se non di fede almeno di religiosità tradizionale. Meglio di zero assoluto. E se la situazione si presenta alquanto critica nei confronti del Battesimo, che ne sarà dagli altri due sacramenti dell’iniziazione cristiana, Cresima ed Eucaristia, grazie ai quali, partendo proprio dal Battesimo, uno è in grado di essere cristiano adulto e di agire da cristiano maturo?
Certo, nei tempi della cristianità, tutto avveniva in famiglia. Per osmosi. Si imparava in famiglia a crescere da cristiani. Ma ora che si respira una cultura che vuol fare senza Dio, senza riferimenti al grande patrimonio dei valori cristiani, chi aiuta il battezzato a diventare cristiano adulto nella fede? Tanto più che, per la quasi totalità, i battezzati sono bambini, a diversità dei primi tempi del Cristianesimo quando, attraverso un itinerario, chiamato catecumenato, gli adulti venivano progressivamente introdotti nella fede cristiana.
Oggi si “richiede un catecumenato post-battesimale” (CCC 1231) che corrisponde al cosiddetto catechismo. Il catechismo però non va inteso come puro insegnamento, ma come cammino di riscoperta del valore del Battesimo, e non solo a livello intellettuale, ma soprattutto esistenziale. Come a dire che il catechismo è finalizzato al vivere la fede cristiana, in tutte le circostanze della vita. A cominciare dalla partecipazione alla Messa domenicale e festiva, senza la quale il catechismo fallirebbe il suo scopo, sarebbe una sorta di aborto spirituale.
Tutto ciò fa riferimento all’iniziazione cristiana dei bambini, chiamati a prendere progressivamente coscienza del dono fatto loro dai genitori che ne hanno preso liberamente l’iniziativa e che hanno la responsabilità di far capire ai figli i valori insiti nel dono che essi hanno chiesto alla Chiesa. E qui si inserisce tutto il capitolo, affascinante e complesso, dell’educazione cristiana dei figli da parte dei genitori che, non di rado, ne sono, essi stessi, alquanto digiuni.
Per rimediare a questa situazione di scarsa comprensione dei contenuti specifici del Sacramento celebrato da parte dei genitori di oggi, e degli adulti battezzati da adulti nei primi tempi della Chiesa, i cosiddetti Padri della Chiesa, tra i quali Ambrogio e Agostino, avevano “inventato” una strategia: quella della mistagogia (Cfr CCC 1234ss). In che cosa consisteva e consiste? Dopo aver illustrato a grandi linee il senso dei Sacramenti che chi ne faceva richiesta stava per ricevere, veniva riservato altro tempo, successivamente, per un approfondimento dei contenuti, soprattutto in riferimento al vivere. Da cristiani, appunto. E lo si faceva soprattutto nelle omelie. In tal modo, per svelare il senso etimologico del termine “mistagogia”, i cristiani penetravano, cioè “andavano dentro nel Mistero” di grazia contenuto nel Sacramento. E lo capivano meglio proprio per il fatto che lo stavano già vivendo, poiché resta sempre vero che in definitiva si capisce bene solo ciò che si vive.

Il Battesimo portale d’ingresso dell’iniziazione cristiana la Mistagogia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.