A spasso con il cane
stampa

Peschiera la bella: centro storico e lungolago

“Siede Peschiera bello e forte arnese / da fronteggiar bresciani e bergamaschi / ove la riva intorno più discese”: con queste parole, nel XX canto dell’Inferno, Dante descrive Peschiera. E molto prima di lui ne parlò anche Plinio il Vecchio, citando la pesca delle anguille e la suggestione dei colori e delle luci di questo luogo...

Parole chiave: A spasso con il cane (61), Peschiera (5), Silvia Allegri (46)

“Siede Peschiera bello e forte arnese / da fronteggiar bresciani e bergamaschi / ove la riva intorno più discese”: con queste parole, nel XX canto dell’Inferno, Dante descrive Peschiera. E molto prima di lui ne parlò anche Plinio il Vecchio, citando la pesca delle anguille e la suggestione dei colori e delle luci di questo luogo. Una città lacustre, ma anche città fluviale, città fortificata, città d’arte.
Circondata dai canali, Peschiera si affaccia sul lago nel punto più meridionale, dove l’acqua del Garda entra nel Mincio, suo emissario. Un vero gioiello situato in un punto strategico, come dimostrano le sue fortezze e le tracce della sua storia, e in posizione ideale per chi vuole conoscere il lago di Garda e le innumerevoli opportunità che questo territorio offre: bellezze architettoniche, paesaggi suggestivi e una natura incontaminata. Vale la pena, quindi, trasformarsi per un giorno in turisti e scoprire con il proprio quattrozampe il cuore della città e la bellissima passeggiata che si snoda per diversi chilometri lungo le rive del lago.
Il posto migliore per parcheggiare, provenendo dalla statale o dall’autostrada, è il grande piazzale appena sopra il campo sportivo in piazzale Beslan. Scendendo lungo la strada a piedi, con il parcheggio alle spalle e andando verso porta Brescia, si incontra sulla destra l’inizio della pista ciclabile che porta a Mantova e che si inserisce sul tragitto EuroVelo7, o ciclopista “del sole”, che dal nord dell’Europa arriva nel cuore del Mediterraneo.
Si scende fino al ponte di Porta Brescia e lo si percorre fino a entrare nella fortezza. Il centro mette in risalto i contorni della cinta muraria veneziana, a forma pentagonale e circondata dall’acqua, e le piccole piazzette e stradine convivono con gli imponenti edifici militari creando un’atmosfera unica.
Merita una breve sosta la bellissima piazza Ferdinando di Savoia, recentemente riqualificata, cuore pulsante di Peschiera e della sua storia con i palazzi, gli edifici militari, il muro della darsena, il ponte dei Voltoni, la chiesa di San Martino e la caserma XXX Maggio. E dopo aver visitato il centro, si procede nuovamente in direzione lago, attraversando il ponte dei Voltoni che si affaccia sul Canale di Mezzo e dal quale la veduta sulla fortezza e sull’acqua è davvero suggestiva. Oltrepassata Porta Verona proseguiamo sul lungolago Garibaldi. La passeggiata, lunga diversi chilometri, è una delle mete più gettonate da sportivi e camminatori amanti del lago: si dirige verso nord, sulla sponda veronese, offrendo lungo il percorso panchine all’ombra degli alberi, chioschi, bar, pizzerie. Superato porto Manfredi, o porto dei Pioppi, si prosegue a piedi in un percorso ciclopedonale, incontrando tratti di spiaggia libera alternati a lidi attrezzati. Qui nidificano e vivono la gallinella d’acqua, i cigni, il germano reale, proteggendosi nei canneti e tra la fitta vegetazione lacustre. Chi ha gambe e fiato può proseguire la passeggiata, che arriva a Garda passando per i Comuni e le frazioni di Castelnuovo, Ronchi, Pacengo, Cisano, Bardolino.
Peschiera sa accogliere i turisti con le esigenze più diverse. Come la maggior parte dei paesi che si facciano sul lago di Garda, offre innumerevoli opportunità durante tutto l’anno: i mercatini d’inverno, con il suggestivo presepe nell’acqua del lago visibile dal Ponte di San Giovanni; i concerti, le feste e la danza nella bella stagione; ma anche gare sportive, mostre d’arte, conferenze. D’estate, naturalmente, la città è ricchissima di eventi, e nel centralissimo ufficio di accoglienza turistica in piazza Betteloni si potranno conoscere tutti i dettagli per rendere la nostra gita ancora più interessante. Gli appassionati di storia poi potranno rivivere le tappe cruciali dei periodi veneziano, napoleonico, austriaco, grazie a rievocazioni storiche con figuranti in costume.
La città è nota da tempo per la sua politica di servizi rivolti agli animali, venendo incontro così alle esigenze dei turisti del Nord Europa, da sempre abituati a viaggiare col cane e presenza costante e sempre numerosa sul Garda. Non bisogna dimenticare che proprio a Peschiera è nata una delle prime spiagge lacustri dedicata ai quattrozampe: si chiama Braccobaldo Bau Beach, in località Fornaci sul litorale Bergamini. Inaugurata nel 2011, la spiaggia offre tutto quello che serve per la permanenza di cani e padroni, ed è sempre affollata.

Tutti i diritti riservati
Peschiera la bella: centro storico e lungolago
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.