A spasso con il cane

stampa

Piccole chiese sconosciute, sentieri, sorgenti, giardini, antichi palazzi, vecchie locande. Sono davvero molti gli angoli di provincia da scoprire quando si ha voglia di fare una passeggiata rilassante e diversa rispetto al solito. Alcuni sono prossimi alla città, altri ci delizieranno percorrendo brevi tratti della nostra bella provincia. Se poi si esce di casa in compagnia del proprio cane, si è costretti a mettere da parte la pigrizia, e l’occasione diventa ottima per andare a scoprire o riscoprire dei veri tesori del territorio.

Allegri Silvia

L’Est veronese a ridosso di Verona è una zona affascinante del territorio della provincia, eppure spesso più frequentata e conosciuta dai turisti, che da noi veronesi. Ecco allora che la bella stagione può trasformarsi nel momento ideale per andare, insieme al nostro cane, alla scoperta di un angolo davvero suggestivo: la zona di San Briccio, tra Marcellise e la Val d’Illasi.

Chi condivide la propria vita con un cane lo potrà vedere davvero al settimo cielo sulle rive dell’Adige, ma in una zona della provincia per lo più sconosciuta per chi non vi risiede. Stiamo parlando di quel tratto di pista ciclabile che costeggia il fiume nella zona di Legnago: la Bassa veronese è una zona ricchissima di bellezze naturali e spesso trascurata quando si deve scegliere una meta per una gita fuori porta, a favore invece delle zone più frequentate e turistiche.

Da San Rocco, con i suoi sentieri tranquilli e lontani dal traffico, si può gustare una Valpolicella diversa dal solito: si godrà di una vista magnifica, dall’alto, su una delle più famose terre del vino d’Europa, e i percorsi che costeggiano vigneti e campi di ciliegi si immergono in lunghi tratti di bosco, diventando meta ideale per una passeggiata in compagnia del proprio cane.

Se si ha l’abitudine di passeggiare col proprio cane, la stagione primaverile è una delle migliori dell’anno per cambiare itinerario e organizzare una gita sul Monte Baldo, un autentico paradiso per gli amanti della natura. Denominato Hortus Europae, il giardino d’Europa, dai naturalisti per l’incredibile varietà di piante e di fiori che hanno trovato qui un microclima ideale, con l’arrivo della bella stagione questo scrigno di biodiversità mostra la parte più bella di sé, regalando scorci mozzafiato sui monti vicini e sui pascoli in piena fioritura...

Spesso si desidera trascorrere una giornata in montagna, ma il tempo a disposizione è poco. In questi casi il territorio veronese offre davvero molte opportunità: basta meno di mezz’ora per raggiungere, dalla città o dai paesi limitrofi, bellissimi paesi immersi nel verde, ideali per trovare aria fresca, durante l’estate, e per godersi il risveglio della natura in primavera. Spazi perfetti per portare a passeggio il proprio cane, respirare aria pulita e ammirare le belle montagne che circondano la nostra provincia...

Con l’arrivo della bella stagione le terre che circondano il magnifico castello di Soave offrono itinerari per ogni età ed esigenza: intorno al borgo si snodano sentieri pianeggianti, in salita e in discesa, per i più allenati e gli amanti della mountain bike; e si trovano perfino pareti per fare arrampicata. Chi passeggia col proprio quattrozampe può dunque cimentarsi in diverse passeggiate.

Tracce di una storia millenaria e di un’imponente architettura militare, mescolate a scorci suggestivi sulle acque e a una ricca vegetazione: è ciò che si trova quando da Peschiera, insieme al proprio quattrozampe, si cammina in direzione Mantova costeggiando il Mincio. Il percorso è davvero piacevole, sicuro e alla portata di tutti, per l’assenza pressoché totale di dislivelli...

Lungo le rive del piccolo fiume Tione, nel Villafranchese, si snoda una passeggiata alla portata di tutti, che le persone possono fare insieme al proprio cane in tutta tranquillità e sicurezza: un sentiero dove le auto non passano, e che nei giorni feriali – se non ci sono tante persone – permette di camminare lasciando il quattrozampe libero di correre in assoluta sicurezza...

Un luogo perfetto per respirare l’aria pulita che si sprigiona dal fiume e dagli alberi degli argini, e al tempo stesso viaggiare nel tempo, riscoprendo antichi insediamenti e le tracce di antichi mestieri. Siamo a Pescantina, a pochi chilometri da Verona, in direzione ovest. Si parcheggia l’auto nella piazza del municipio. Questo luogo, al quale conducono tutte le stradine strette caratteristiche del paese, è da sempre il fulcro della vita pescantinese: lo fu in passato, quando la cittadina era un vivace centro commerciale, e lo è tuttora, per i suoi abitanti...

Una pista ciclabile, bellissimi scorci sui vigneti e le colline, strade sterrate che si inoltrano nei boschi e costeggiano i campi, ville antiche: ci sono davvero tutti gli ingredienti per una piacevole passeggiata in compagnia del vostro quattrozampe, nel percorso che da San Martino Buon Albergo conduce a Marcellise.