• pubblcità

In evidenza

di REDAZIONE

Un violento temporale ha colpito nel pomeriggio di ieri Namahaca, in Mozambico, dove operano due preti fidei donum veronesi, provocando ingenti danni: scoperchiate e danneggiate numerose abitazioni e anche la copertura del centro parrocchiale da poco ristrutturato

Inopinata sconfitta casalinga del Verona per 1-2 contro la Salernitana ultima in classifica. Vantaggio dei campani al 29' con Djuric che trasforma un dubbio rigore; pareggio al 63' con Lazovic e gol vincente degli ospiti al 70' con Kastanos su punizione. All'88' espulso Ilic per comportamento non regolamentare

di ALBERTO MARGONI

Nonostante le numerose assenze causate dal Covid il Verona torna vittorioso per 1-2 dalla trasferta di La Spezia. Dopo il primo tempo terminato 0-0 con traversa di Lazovic al 33', nella ripresa si scatena Caprari in gol al 59' e al 71'. Per i liguri rete di Erlic all'85'. Espulso Agudelo all'87' per fallo su Depaoli

di PAOLO FAVARETTO

Torna "3 minuti per la pace": ogni giorno un video fino alla fine di gennaio. Protagonisti testimoni della vita sociale e associativa delle diocesi del Triveneto

Ieri sera si guardava una partita di calcio in tivù, e si ammiravano gli spalti con alcune migliaia di spettatori, purtroppo nuovamente contingentati dalla prevenzione al Covid. Si vedevano molte ragazze, molti bambini, molta gente allegra e divertita... Direte: embè? E allora non ricordate gli stadi di qualche anno fa, quando andarci voleva dire affrontare situazioni di guerriglia urbana, bande di scalmanati, una tifoseria violenta e aggressiva, un clima da tafferugli. Sembra tutto un ricordo lontano, meglio così.


Quante persone sono morte in Italia non vaccinate nel corso di questi due anni a causa del Covid? Circa 130mila. Quante a causa del vaccino? Circa zero. Lo dico a chi pensa che il vaccino uccida, e il Covid invece no.


Ci sono grandi quotidiani che tengono uno spazietto fisso nella pagina degli spettacoli. E ogni giorno la riempiono con un addio: addio al costumista del film per bambini che ebbe discreto successo nel 1958; addio al barista della serie televisiva che appassionò la Virginia orientale, e via così ogni giorno. Per carità, condoglianze a chi di dovere. Ma è necrofilia o non c'era proprio alcuna altra notizia dal mondo intero con cui riempire quello spazietto?

L'altro giorno la Salernitana, squadra di calcio che milita in Serie A, è stata acquistata da un nuovo proprietario. L'ha pagata, complessivamente, quanto la Juventus paga annualmente un suo singolo giocatore...

Mi è arrivata la prima bolletta del gas "invernale", mese di novembre quando la caldaia l'accendevo solo sotto tortura. La cifra da pagare è da tortura. Per quella di dicembre sto organizzando una rapina...

A ripensare agli auguri del sindaco alla stampa, circondato nel tavolone dai membri della sua Giunta, viene in mente quell'assessore che, nella mezz'ora di saluto-bilancio, guardava fisso un angolo lontano, senza mai modificare la traiettoria dello sguardo. Così, l'associazione con l'Ultima cena leonardesca, e l'espressione di uno degli apostoli in particolare, è venuta spontanea. Però non aveva alcun sacchetto in mano...

Non si capisce se molti politici italiani vogliano che Mario Draghi rimanga presidente del Consiglio (paventando una sua nomina a presidente della Repubblica) per paura che questa legislatura casomai cada immediatamente, con la conseguente perdita di una quindicina di ricche mensilità da parlamentare; oppure per la paura di ritornare ad avere il pallino in mano del governo, con la necessità addirittura di governare in questa fase difficile invece di frequentare talk show, scrivere libri autobiografici, dichiarare interessanti banalità a questo o quel mass media. Tertium non datur

Questa mattina ho provato brividi di paura che nemmeno nelle più audaci attrazioni di Gardaland e nei peggiori bar di Caracas: ho girovagato con la bici per il centro storico di Verona, tra le auto parcheggiate e quelle che ti sfiorano di pochi centimetri.

Effettivamente ho un'opinione un po' diversa su Silvio Berlusconi rispetto a chi lo considera l'incarnazione del demonio, la peggior disgrazia capitata all'Italia nell'ultimo quarto di secolo. ha avuto le sue ombre, ma anche le sue luci e negarlo è solo fazioso. Ma una cosa è certa: non potrà essere il prossimo presidente della Repubblica, anche se lui ci tiene tanto. Anzitutto per l'età:va per gli 86 anni, terminerebbe – salute permettendo – a 93. Poi il presidente della Repubblica deve essere il presidente di tutti, oppure essere così scialbo da mimetizzarsi con la carta da parati del Quirinale. Ecco: Berlusconi spaccherebbe in due l'Italia. E sul fatto che sia un tipo scialbo...

Ogni giorno c'è la foto di uno che, dalla terapia intensiva in cui si trova (male), consiglia agli altri No vax di vaccinarsi. "Mi sono sbagliato, si tirano le cuoia e pure malamente". Arrivarci dopo quasi due anni misura le capacità intellettive di una piccola fetta di italiani. Tutti gli altri sono letteralmente in coda per farsi al più presto la terza dose.

Patriottismo: sentimento che ci coglie all'unisono mentre suona l'inno di Mameli, all'inizio di un'ìimportante partita della Nazionale di calcio. O alla premiazione di un atleta italiano dopo un'importante vittoria. Poi basta.

Suv: automezzo nato per solcare le brughiere inglesi o le piste africane, diventato endemico nelle strette vie cittadine, dove queste auto grandi un ettaro vengono usare per andare da qua a là, in un percorso che se si fa a piedi si risparmierebbero tempo e benzina e si guadagnerebbe in salute. Nonostante ciò, sono sempre più venduti.

Santo del giorno