Provincia
stampa

Dentro Casa Viola trovano protezione le donne maltrattate

di FRANCESCA GARDENATO
A Desenzano del Garda una struttura di accoglienza voluta dal Comune 

Parole chiave: Desenzano (8), Garda (16), Donne (20), Violenza (15), Prevenzione (14)
Dentro Casa Viola trovano protezione le donne maltrattate

di FRANCESCA GARDENATO
L’8 marzo a Desenzano è fiorita Casa Viola: una dimora e accogliente per le donne vittime di violenza, inaugurata in occasione della Giornata internazionale della donna. L’amministrazione comunale della città ha aperto ufficialmente le porte della nuova struttura in via Erculiano Papa, destinata a diventare un luogo sicuro e confortevole per tutte le donne che avranno necessità di essere ospitate, tutelate e protette dopo aver subito violenze fisiche o psicologiche. 
Ci sono voluti due anni di lavori, purtroppo rallentati dalla pandemia, all’assessorato ai Servizi sociali per arrivare a questo risultato. Vi hanno partecipato anche i rappresentanti di Garda sociale, a cui la casa è affidata per la gestione, e Tessere legami, rete antiviolenza del Garda di cui Desenzano è capofila. Insieme alla commissione Pari opportunità, questi enti hanno permesso il completamento di questo luogo, simbolicamente consegnato a tutte le donne della città, con la speranza che non ne debbano mai avere bisogno. La struttura può accogliere fino a tre nuclei di donne con bambini, ha spazi comuni e privati: tre camere da letto, una cucina, un’area soggiorno da condividere, un’area lavanderia, un giardino, una cantina con delle biciclette, armadi e un barbecue a disposizione. Tutto, dalla logistica agli arredi, è ideato nell’ottica di restituire l’individualità perduta a queste donne, ma anche di riscoprire la socialità più sana, quella fatta di condivisione e di attività coinvolgenti. 
«Casa Viola – sottolinea l’assessore ai Servizi sociali, Annalisa Colombo – è un progetto di fondamentale importanza per una città come Desenzano del Garda e soprattutto per una comunità che vuole essere inclusiva e tutelare le fasce più fragili della sua popolazione». L’abitazione è di proprietà comunale, situata in un contesto residenziale nel quale le ospiti potranno anche trovare spazio per il dialogo e il confronto e per quella quotidianità che nelle loro condizioni precedenti era carente o, peggio, completamente negata. Casa Viola si inserisce in una progettualità più ampia, quella della rete antiviolenza del Garda Tessere legami, nel quale rientrano altre abitazioni con finalità analoghe. 
Per risistemare l’immobile, il Comune ha ottenuto un finanziamento di circa 88mila euro tramite bando pubblico. Ora la gestione della casa è assegnata all’azienda speciale consortile Garda sociale per il triennio da luglio 2021 a giugno 2024 e sono già state individuate delle donne bisognose di questo tipo di aiuto, come ha informato il sindaco Guido Malinverno rimarcando il valore del progetto. «Si tratta – ha detto – di un altro risultato importante per il territorio, dal punto di vista della prevenzione e della lotta contro la violenza sulle donne. Un passo in avanti per garantire un luogo sicuro a chi, purtroppo, a causa della vigliaccheria di uomini piccoli, deve subire costanti violenze di qualsiasi tipo. Ci teniamo a sottolineare che questa struttura è un’implementazione del servizio che già offriamo e soprattutto dei posti dedicati alle donne in difficoltà che sono comunque già seguite dai nostri Servizi sociali e dislocate sul territorio nelle proprietà comunali. Ma allargare lo spazio dedicato alle donne vittime di violenza crediamo che, ancora oggi a malincuore, resti una priorità». 
La Commissione Pari opportunità, ha spiegato la presidente Maria Pia Pasquetti, «ha contribuito materialmente al crescere di questa casa, con una donazione di mille euro che è servita a fornire utensili, accessori casalinghi e piccoli elettrodomestici per la cucina, spazio dove le donne ospiti potranno tornare a sentirsi “a casa”». Al termine della presentazione, Casa Viola è stata benedetta dal presidente della Caritas di Desenzano, don Alberto Giusti, e poi mostrata ai rappresentanti della stampa e delle associazioni di volontariato presenti. 

Tutti i diritti riservati
Dentro Casa Viola trovano protezione le donne maltrattate
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento