Parrocchie
stampa

Villafranca. La pandemia non ferma l’Agesci

Tante attività per le diverse branche

Parole chiave: Agesci (1), Villafranca (5), Coronavirus (72)
Gruppo di ragazzi scout disposti a raggera

La Coca (Comunità capi) di Villafranca, facente parte dell’Agesci (Associazione guide e scouts cattolici italiani), ha dato il suo contributo per tenere compagnia ai membri dell’associazione. Per quanto riguarda la branca Lupetti/Coccinelle, «ci stiamo tenendo in contatto: ogni settimana inviamo loro un video con una parte del racconto tratto da Le storie di Mowgli, dal quale proponiamo un’attività che loro dovranno fare a casa. Viene anche proposto un lavoretto tramite un tutorial». La branca Esploratori/Guide ha creato un concorso per il Reparto Pegaso e Pleiadi: «Un concorso tra le squadriglie, dando ogni settimana delle sfide e delle attività da portare a termine, con una classifica settimanale e ricchi premi che riscuoteranno alle prossime attività fuori dallo schermo o al campo estivo». I ragazzi dovevano far valere le loro competenze di espressione, forza fisica e tecniche scout. Come? Registrando video, scattando foto e rispondendo a quiz. «Seppur distanti, esploratori e guide stanno consolidando i loro rapporti, aumentando le loro conoscenze e scambiandosi opinioni, consigli e magari qualche ricetta anti-noia da quarantena. È il momento giusto per fare la sintesi della settimana, fare quattro chiacchiere, sorridere insieme e farli staccare un po’ (i ragazzi, ndr) da lezioni on line, libri e verifiche». Per quanti fanno parte della branca Rover/Scolte, si è svolta una challenge digitale, un’occasione per i capi di proporre una sfida tra i vari gruppi scout della zona. I ragazzi divisi in piccole pattuglie dovevano realizzare un video su un tema ed esprimere la loro opinione. «Tutto si svolgeva in un canale Telegram dove ogni ragazzo poteva votare il suo preferito. Con orgoglio possiamo dire di aver vinto una sfida e di esserci meritati un bel premio!». Ora che il concorso è terminato, i ragazzi hanno ripreso le riunioni telematiche, e si parla di sogni, vocazioni e coraggio per raggiungere i propri obiettivi. Da menzionare anche l’attività che Coca supporta a livello territoriale: «Ci siamo resi disponibili per il confezionamento e la distribuzione delle mascherine nel nostro paese: insieme all’associazione Opero Silente, ne abbiamo confezionate più di 10mila; con la Protezione civile le abbiamo poi distribuite», spiegano i membri villafranchesi della Comunità capi.

Tutti i diritti riservati
Villafranca. La pandemia non ferma l’Agesci
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento