Attualità
stampa

Muri che dividono: l’Europa e la Brexit

Focus per capirne di più il 3 ottobre, al Centro Tommasoli, promosso dall'associazione culturale Incroci

Parole chiave: Ue (1), Brexit (2), Europa (15)
Muri che dividono: l’Europa e la Brexit

Aiutare i cittadini a capire meglio che cosa sta accadendo in Europa. Questa la finalità di Incroci: associazione culturale nata recentemente per volontà di un gruppo di persone provenienti da esperienze diverse di vita e di impegno, mosse da comuni ideali e valori quali democrazia, partecipazione, trasparenza, solidarietà, uguaglianza, bene comune.
«Oggi serve una iniziativa culturale diffusa, aperta, curiosa, che ci metta in condizione di fare scelte consapevoli e responsabili», evidenzia la presidente Cristina Cuttica. E lo scopo è appunto quello di promuovere il coinvolgimento e la partecipazione attiva dei cittadini alla vita sociale, politica, culturale e amministrativa del territorio veronese e di sostenere la crescita sociale della comunità attraverso un sereno dibattito e un costruttivo confronto tra tutte le componenti della società civile. 
Argomento dell'incontro promosso dall'associazione è di stretta attualità: “Muri che dividono: l’Europa e la Brexit”, in programma giovedì 3 ottobre (alle ore 20.45) presso il Centro Tommasoli (via Perini, 3, Verona).
Interverranno come relatori Roberto Ricciuti, docente di Politica economica dell’Università di Verona, e Sandro Boscaini, presidente Masi Agricola S.p.A e presidente Federvini.
Info: Cristina (340.7998 911), Valeria (340.2926 814); email incroci.associazione@gmail.com.

Tutti i diritti riservati
Muri che dividono: l’Europa e la Brexit
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento