Città
stampa

Filobus, partono i cantieri a Borgo Roma

Per sei mesi ruspe al lavoro prima in via Comacchio, poi in via Tunisi e piazzale Scuro

Parole chiave: Filobus (4), Cantieri (2), Amt (5), Opere pubbliche (4)
Filobus, partono i cantieri a Borgo Roma

Il filobus arriva in Borgo Roma. Non si tratta del nuovo e discusso mezzo di trasporto, ovviamente, ma dei cantieri per realizzarlo, che da metà settembre partiranno in uno dei quartieri cittadini più trafficati e congestionati, con l’ospedale e due istituti scolastici, Einaudi e Galilei, frequentati da almeno un migliaio di studenti. Senza considerare che ci saranno interferenze anche con gli universitari del polo scientifico, una grossa parte dei quali solitamente transita da piazzale Scuro, interessato dall’intervento. Ma questo sarà l’ultimo dei tre step di lavoro che, salvo complicazioni, si svolgerà in gennaio e febbraio 2020. Si partirà invece da via Comacchio, su cui le ruspe agiranno nei mesi di settembre e ottobre; poi sarà la volta di via Tunisi, nei mesi di novembre e dicembre; solo allora si interverrà su piazzale Scuro, senza toccare il parcheggio dell’ospedale che comunque rimarrà fruibile. Sei mesi in tutto, quindi, in cui Amt assicura il massimo impegno per ridurre al minimo i disagi a residenti, commercianti e automobilisti.
L’azienda ha già messo in atto una campagna informativa per scongiurare polemiche e lamentele sorte in occasione degli altri cantieri, molte delle quali – dicono – sono originate da notizie imprecise e fake news. La scorsa settimana, quindi, si è svolto l’incontro pubblico con la cittadinanza; la news-letter, i canali social aziendali e il portale Opera Filovia illustreranno i passaggi dei lavori, i principali attrattori di traffico della zona – istituti scolastici e Azienda ospedaliera su tutti – sono già stati messi in guardia, mentre nei prossimi giorni saranno distribuiti ulteriori volantini e locandine negli esercizi commerciali.
Si procede a spron battuto; quello di Borgo Roma sarà infatti il sesto cantiere su cui si lavora dopo quelli alla Genovesa, in via Palladio, in via D’Arezzo, in via Dolomiti e in via Città di Nimes (seppur a livello di indagini tecniche). «Andiamo avanti a testa bassa», ha confermato Francesco Barini, presidente di Amt, ricordando che «il cantiere allo stadio si è concluso nei tempi previsti, prima dell’inizio del campionato, come richiesto dalle prescrizioni della Prefettura». E approfitta per rispedire al mittente le accuse di «cantieri improvvisati» mosse ad Amt dal consigliere comunale Michele Bertucco. «Vogliamo rassicurare che questo intervento non farà chiudere gli esercizi commerciali, faremo tutto il possibile per ridurre i disagi, mantenendo alcune operazioni in notturna nelle zone più critiche».
Quattro sono i processi di lavorazione: prima la fresatura dell’asfalto, poi – solo sulle corsie specifiche su cui transiteranno le vetture del filobus – si effettueranno le prove di carico, che si chiamano “portanza del terreno”, necessarie per capire se è ben consolidato; quindi verrà posizionato il cavidotto e infine sarà rifatto il cassonetto stradale, partendo da una profondità di circa 35 centimetri, che comprende l’asfaltatura finale, prevista pure nelle porzioni di carreggiata adiacenti a quelle su cui si interverrà.
Per quanto riguarda la viabilità, nel primo stralcio di lavori – ossia su via Comacchio – partendo dall’incrocio con via San Giacomo si lavorerà su due semicarreggiate, lasciando un senso di marcia sempre percorribile. Nel tratto attualmente sterrato, adiacente al campo sportivo, non sarà consentito il transito di veicoli e il cantiere occuperà l’intera sede stradale. Nel tratto finale di via Comacchio, verso via Tunisi, saranno mantenuti i passaggi pedonali più importanti. Su via Tunisi, invece, sarà mantenuto un solo senso di marcia nel corso dei lavori. Nel terzo step di intervento in piazzale Scuro, davanti al Policlinico, la lavorazione sarà su due semicarreggiate, una per volta. Sarà garantito l’accesso all’ospedale alle autoambulanze in ogni momento, mentre con Atv sarà pianificato lo spostamento di alcune linee che attualmente passano dal piazzale. Il parcheggio interno, a uso degli utenti del nosocomio, rimarrà aperto e sarà accessibile da uno dei due ingressi attualmente esistenti.

Tutti i diritti riservati
Filobus, partono i cantieri a Borgo Roma
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento