Chiesa
stampa

Addio al frate vescovo che conquistò Verona

di REDAZIONE

Si è spento a 90 anni padre Flavio Roberto Carraro. Don Marco che fu suo segretario: «Ora abbiamo un santo in più in paradiso»

Parole chiave: Padre Flavio (2), Flavio Carraro (1), Funerale Carraro (1), Diocesi di Verona (37)
Padre Flavio Roberto Carraro (Foto Nodari)

di REDAZIONE

Ognuno di noi conserva un ricordo personale di padre Flavio Roberto Carraro, vescovo emerito di Verona recentemente scomparso dopo una lunga malattia. Tutte queste memorie concordano sulla finezza d’animo e sulla sincera umiltà di un frate francescano che ha retto la diocesi di san Zeno dal 1998 al 2007: uomo di grande fede e di estrema attenzione ai bisogni di tutti, ma in special modo degli ammalati e dei più fragili. Nato nel Veneziano nel 1932, fu ordinato sacerdote dall’allora patriarca di Venezia, il futuro papa Giovanni XXIII, nel 1957; vescovo dal 1996 in quel di Arezzo-Cortona, dopo appena due anni seguì il trasferimento a Verona. Fu lui a conferire l’ordinazione episcopale a mons. Giuseppe Zenti nel 2004, che poi fu il suo successore. Per sei anni si occupò in Cei di evangelizzazione dei popoli e cooperazione tra le Chiese. A Verona incontrò il rabbino in sinagoga e instaurò un proficuo dialogo con l’imam Guerfi, che ora lo saluta dalle nostre pagine. E affidiamo a colui che fu suo segretario per molti anni, don Marco Preato, un toccante ricordo della loro esperienza umana e religiosa.
Su Verona Fedele del 26 giugno 2022, disponibile in edicola, in parrocchia e su app, le testimonianze di chi gli visse accanto, dei vescovi e dei confratelli.

Addio al frate vescovo che conquistò Verona
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento