Attualità
stampa

Primo Piano. La scuola all’ultima campanella

Finito l’anno 2017-18 tra grandi propositi e diverse magagne. Un bilancio

Parole chiave: Primo Piano (6), Scuola (36), Anno Scolastico (2), Rebonato (1), Barresi (1), Lauriola (1)
Aula scolastica vuota

Studenti, insegnanti, personale di supporto scolastico, famiglie... Quello della scuola è un mondo popolato da decine di migliaia di veronesi: sono circa 10mila quelli che si dedicano ad istruire i nostri figli, dai primi anni d’età fino all’università. Un mondo che da tempo ha perso la serenità di docenti soddisfatti, di posti chiaramente assegnati, di un reclutamento chiaro ed efficace, di studenti più o meno assorbiti dagli studi, di genitori attenti che i propri figli arrivino a fine anno con una pagella soddisfacente e con una condotta appropriata. Una buona scuola, insomma, come trionfalmente si chiamava la riforma voluta dal governo Renzi. Che riforma è stata? La scuola è diventata “buona”?
Ne abbiamo parlato con Alessio Rebonato, sindacalista della Cisl, con Albino Barresi, nuovo dirigente dell’Ust (il provveditore agli studi, per intenderci) e con Michele Lauriola preside dell'Istituto don Bosco di Verona. Il servizio completo su Verona Fedele che trovate in edicola e in parrocchia domenica 17 giugno 

Tutti i diritti riservati
Primo Piano. La scuola all’ultima campanella
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento