Attualità
stampa

«Prepariamoci a far fronte ai grandi numeri»

Verona presa d'assalto da migliaia di turisti: la ricetta dell'assessore Francesca Briani

Parole chiave: Turismo (13), Assessore Francesca Briani (3), Primo Piano (6), Lirica (5)
«Prepariamoci a far fronte ai grandi numeri»

«Non facciamo distinzione tra turismo “alto” e quello di massa: il nostro compito è rendere la città accogliente per chi arriva e vivibile per i cittadini veronesi». L’assessore al turismo Francesca Briani ha ben chiara la situazione. «Oggi sono arrivata a palazzo Barbieri in bicicletta, facendo lo slalom tra i turisti», esordisce accogliendoci nel suo ufficio.

L’amministrazione si prepara ad affrontare una stagione bollente. La tangibile crescita di viaggiatori è confermata pure dai numeri. Il turismo a Verona è cresciuto del 62,7% negli ultimi sette anni. La nostra è la terza città d’arte italiana ad aver registrato il maggior boom, dopo Matera e Napoli. Complici le offerte low cost, sia nei trasporti che nei soggiorni, frotte di turisti hanno scelto la città di Giulietta e Romeo per una vacanza. «E sarà sempre di più così, perché tutti gli indicatori, comprese le proiezioni ministeriali, dicono che aumenteranno – illustra l’assessore –. Si sta aprendo un mercato da Oriente che ci porterà in futuro moltissimi turisti cinesi, molti dei quali in pellegrinaggio laico nei luoghi dei due innamorati di Shakespeare».   

Questa mole di arrivi comporta delle riflessioni. «La sfida non sarà attrarre, ma gestire i flussi – chiarisce Briani –. Siamo di fronte a un mercato turistico in continuo cambiamento: dovremo cercare di allungare i tempi di permanenza media, oggi intorno alle due notti, portando i turisti oltre l’ansa dell’Adige, lontano dai luoghi più battuti». Dalla Verona Minor Hierusalem fino al cimitero monumentale, spiega l’assessore, gli itinerari sono pressoché infiniti.

C’è poi la questione degli ingorghi pedonali in via Mazzini e via Cappello. Briani lunedì scorso è stata a Venezia, dove ha visto i tornelli regolatori installati dal sindaco Brugnaro. «Verona ha più accessi rispetto alla città lagunare, ma bisogna cominciare a pensare a regolare il flusso, almeno in un tratto di via Cappello – dice –. Non esiste una soluzione semplice: i tornelli rischiano di non funzionare a dovere quando l’affluenza è troppo alta e pongono degli interrogativi per il passaggio dei mezzi di soccorso». L’amministrazione ci sta però pensando, così come è in trattativa con i privati a ridosso del cortile di Giulietta, per rivedere l’accesso alla casa.

Sul fronte della promozione, il Comune opera in sinergia con altri enti: Camera di Commercio, Provincia, Fiera, Consorzio Verona Tuttintorno, aeroporto Catullo. «Noi siamo l’ente capofila e investiamo quasi un milione di euro in informazione turistica, garantendo lo Iat in piazza Bra, emettendo la Verona card (oltre 80mila tessere nel 2017) e occupandoci della gestione del ricco patrimonio civico di Verona», elenca.

Il perno dell’offerta culturale estiva è rappresentato dalla lirica, che attrae un pubblico internazionale e ogni anno porta circa 380mila spettatori. «Accanto agli appuntamenti tradizionali, come l’Estate teatrale e il Teatro nei cortili, introdurremo una nuova rassegna cinematografica di genere melò al Teatro Romano, con proiezioni in lingua originale, godibile quindi anche dagli spettatori stranieri», anticipa Briani, che ha anche la delega alla cultura. Tra le idee in cantiere c’è pure il potenziamento del turismo congressuale in Gran Guardia e una mostra sul Caroto.

L’orizzonte è quello del 2021, anno in cui si ricorderanno i 700 anni dalla morte di Dante e 150 anni dalla prima di Aida. «Vogliamo candidare Verona a capitale della cultura: quando uscirà il bando, non ci troverà impreparati», conclude.

 

 

 

 

Tutti i diritti riservati
«Prepariamoci a far fronte ai grandi numeri»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento