Provincia
stampa

Bovolone. Raccolta libri dell’infanzia per una S. Lucia solidale

Bella iniziativa per dare un regalo a chi non può permetterselo. Regalare un libro a tutti quei bambini che per la festa di Santa Lucia, a causa della crisi economica ma non solo, non potranno ricevere doni

Parole chiave: Bovolone (3), Santa Lucia (3), Infanzia (2), Solidarietà (34)
Emanuele De Santis

Regalare un libro a tutti quei bambini che per la festa di Santa Lucia, a causa della crisi economica ma non solo, non potranno ricevere doni. Nasce dalla sua esperienza di psicologo, impegnato anche nel sociale, il progetto “Un sorriso di luce” lanciato in questi giorni da Emanuele De Santis, trentunenne di Bovolone. Attraverso “CulturAperta”, l’associazione costituita l’anno scorso in città da 36 volontari e da lui stesso presieduta, De Santis mercoledì 20 novembre ha iniziato a raccogliere tra i propri concittadini decine di libri usati per l’infanzia.
«Per la festa di Santa Lucia – evidenzia il giovane psicologo – date le condizioni difficili nelle quali alcune famiglie si ritrovano, ho organizzato una raccolta di libri per i più piccoli. Il nome Lucia si rifà al termine latino lux, che è appunto la luce che noi vogliamo regalare a tutti quei ragazzi e bambini che rischiano di non ricevere nessun dono dalla Santa il prossimo 13 dicembre. Tale progetto – prosegue De Santis – oltre che per fini culturali e sociali, rientra nelle opere di carità cristiana che, soprattutto in tempo di Avvento, risulta utile riscoprire».
All’appello rivolto ai bovolonesi hanno finora risposto parecchi donatori. Nei primi giorni della raccolta dei libri, effettuata dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, alla “Piccola Fraternità” bovolonese, ai promotori dell’iniziativa sono stati consegnati ben 150 libri. «Si tratta soprattutto di narrativa per ragazzi – puntualizza De Santis – ma non mancano piccole collane di libri a tema, volumetti illustrati e altro ancora. La nostra proposta è stata recepita dalla cittadinanza in maniera favorevole: soltanto il primo giorno della raccolta abbiamo ricevuto 30 libri. In particolare – prosegue – chiediamo che ci vengano consegnati volumi per bambini tra i 3 ed i 12 anni di età e che tali pubblicazioni siano in buono stato. La raccolta terminerà sabato 30 novembre».
Una volta controllati e catalogati, i libri verranno assegnati gratuitamente ai bambini che ne faranno richiesta. «La distribuzione – sottolinea De Santis – avverrà nei pomeriggi di martedì 10 e mercoledì 11 dicembre, al “bar dei Preti” accanto alla canonica. Ogni ragazzino potrà scegliere tre titoli. Inoltre intendiamo distribuire i volumi che avanzeranno alle cinque scuole materne attive a Bovolone, in modo da incentivare la lettura e la creazione di piccole biblioteche in ciascun asilo». Al di là dei fini sociali, il progetto “Un sorriso di luce” ha l’obiettivo di creare uno stimolo di tipo “culturale” in un’epoca in cui pure i più piccoli sono disincentivati alla lettura dalle tecnologie sempre più diffuse, a cominciare da cellulari, tablet e smartphone. «Ricevere in dono un libro – osserva De Santis – può essere un modo per facilitare la nascita di momenti di lettura collettiva in ciascuna famiglia. Inoltre, ridistribuendo i volumi usati in città intendiamo ringraziare i bovolonesi che in questo primo anno e mezzo di vita hanno sostenuto la nostra associazione rispondendo positivamente alle nostre proposte».
Riguardo a “Un sorriso di luce”, il promotore ricorda come l’ispirazione per tale iniziativa gli sia venuta dal caso di una famiglia bovolonese con cui è venuto in contatto, l’anno scorso, per motivi professionali. «In particolare – rivela De Santis – mi ha colpito il fatto che la coppia di genitori, entrambi italiani, per motivi economici non sia riuscita a dare nemmeno un regalo al proprio bambino che frequenta le scuole elementari». Da qui è partita la scintilla che ha dato vita al progetto culturale-sociale. Naturalmente la distribuzione dei libri non riguarderà soltanto chi ha problemi economici, «è nostra intenzione che tutti i bambini si sentano coinvolti nella possibilità di portare a casa con sé un volume da leggere, per contribuire a diffondere il piacere della lettura fin dai primi anni di vita».
Il gruppo di giovani che ruota attorno a “CulturAperta” ha avviato attività che abbracciano a 360 gradi il mondo della cultura. A cominciare dalle aperture straordinarie della biblioteca civica. «Il nostro primo passo – racconta De Santis – è stato quello di assicurare, attraverso i nostri volontari, il prolungamento dell’orario quotidiano di apertura della sala di lettura di via Vescovado di un’ora e mezza rispetto a quanto garantito dal personale municipale. I nostri iscritti, difatti, offrono mensilmente al Comune la loro opera gratuita per un totale di 42 ore, che moltiplicare per 11 mesi all’anno fanno oltre 460 ore. Secondo i turni stabiliti dalla nostra vicepresidente Martina Buffo, i nostri associati consentono quindi alla biblioteca di chiudere, dal martedì al venerdì, alle 19.30 anziché alle 18».
Nell’ultimo anno e mezzo, inoltre, l’associazione ha promosso anche cicli di serate culturali, ovvero “Il Laureato”, dedicato a giovani neo-laureati della città, “Scientificamente” e “Tutta colpa di Freud”. Quest’ultima serie di appuntamenti ha avuto un taglio di carattere psicologico.
«Quest’estate – spiega De Santis – con 35 aiutanti volontari abbiamo collaborato con la parrocchia di Bovolone seguendo i ragazzi del Grest nello svolgimento mattutino dei compiti delle vacanze. A tale doposcuola, intitolato “La tribù dei saggi”, hanno partecipato 70 bambini».
L’associazione culturale guidata da De Santis, oltre ad avere una pagina Facebook ed un proprio profilo su Instagram, pubblica on line un giornale, intitolato 37Zero51, scritto da ragazzi bovolonesi e seguito da Nicola Barban, studente universitario di giornalismo. Tra le rubriche ve n’è una dedicata ai giovani del territorio che hanno avviato una propria attività imprenditoriale. 

Tutti i diritti riservati
Bovolone. Raccolta libri dell’infanzia per una S. Lucia solidale
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento