Parrocchie
stampa

Le formelle della Via Crucis di Gerusalemme in mostra

di STEFANO BENEDETTI

Sarà visitabile tutti i giorni fino a lunedì 18 aprile (Pasquetta), dalle ore 16 alle 18, al circolo Noi “Il Faro” di Roncolevà

Parole chiave: Scultura (1), Via Crucis (5), Pasqua (33), Gerusalemme (3)
Le formelle della Via Crucis di Gerusalemme in mostra

di STEFANO BENEDETTI

Sarà visitabile tutti i giorni, fino a lunedì 18 aprile (Pasquetta), dalle ore 16 alle 18, al circolo Noi “Il Faro” di Roncolevà, la mostra con le riproduzioni delle 14 stazioni della Via Crucis, “Via Dolorosa di Gerusalemme”.

Si potranno ammirare le toccanti raffigurazioni della Passione di Cristo, modellate dallo scultore Alessandro Mutto e prodotte presso la fonderia artistica di Verona Bmn Arte. Gli altorilievi in bronzo, realizzati con la tecnica della fusione a cera persa, hanno ricevuto la benedizione di papa Francesco in Vaticano nel settembre 2019, quindi le prime 9 stazioni sono state installate lungo la Via Dolorosa di Gerusalemme, mentre le altre 5 hanno trovato collocazione nella cappella della Custodia di Terra Santa, dei padri Francescani, all’interno del Santo Sepolcro.

La Via Dolorosa è il percorso compiuto da Gesù a Gerusalemme durante la sua passione, dal luogo della condanna a morte a quello della crocifissione e della sepoltura. La moltitudine di pellegrini provenienti da ogni parte del mondo, che giungono nella Città Santa per ripercorrere le tappe della Via Dolorosa, dall’ottobre 2019 sostano e pregano di fronte alle raffigurazioni della passione di Cristo realizzate a Verona.
Così mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, scrive nella guida introduttiva: “La Via Crucis permette ad ogni credente di vivere quel tratto di storia della salvezza che è fondamentale per capire come ama Dio. Se ci si fermasse alla sola descrizione delle stazioni, saremmo di fronte a un drammatico racconto storico che parla di sofferenza indicibile inflitta ad un innocente. Gli occhi della fede invece sanno andare oltre. Ad ogni stazione il credente tocca con mano il modo di amare di Dio che non si ritrae dinanzi a nulla, perfino alla morte violenta, per rivelare il suo amore misericordioso, che a tutti va incontro senza escludere nessuno”.
«La mostra – commenta Daniele Foroni, presidente del circolo Noi di Roncolevà – è una vera primizia, in quanto in questi due anni di convivenza con il Covid non ci sono state occasioni per presentarla come meritava. Speriamo che questa ripartenza sia costante e che possiamo ritornare serenamente a proporre eventi come questo. La nostra mostra viene proposta anche per ringraziare il nostro concittadino e socio Alessandro Mutto, un’artista dalla grande sensibilità religiosa. Inoltre ringraziamo la fonderia Bmn Arte per la gentile collaborazione». 

Nella giornata inaugurale, il 6 aprile scorso, era stato presentato il progetto da parte di Roberto Brizzi della Bmn Arte e dello scultore Alessandro Mutto; fra’ Giorgio Beghini della comunità dei Fratelli di San Francesco di Nogarole Rocca, invece, ha proposto un momento di riflessione sulla Via Crucis in preparazione alla Settimana Santa. L’ingresso alla mostra è libero, con le norme anticovid attualmente in vigore.

Tutti i diritti riservati
Le formelle della Via Crucis di Gerusalemme in mostra
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento