Parrocchie
stampa

Inaugurata la Via Crucis nel parco retrostante la chiesa

di DANIELA RAMA
A Pieve di Colognola ai Colli sono visibili le 14 stazioni realizzate da Silvano e Davide Vecchiato 

Parole chiave: Colognola (5), Via Crucis (5), Verona (183), Vescovo (277), Chiesa (108)
Inaugurata la Via Crucis nel parco retrostante la chiesa

di DANIELA RAMA
Nel pomeriggio di sabato 9 aprile, alla presenza del vescovo Giuseppe Zenti, è stata inaugurata la nuova Via Crucis nel parco retrostante la chiesa romanica di Santa Maria a Pieve di Colognola. La suggestiva opera, che annovera le 14 stazioni dipinte con colori acrilici su lastre in alluminio trattate per resistere agli agenti atmosferici, è frutto del talento artistico di Silvano e Davide Vecchiato, rispettivamente padre e figlio.
Nel corso della cerimonia di inaugurazione, il Vescovo ha rivolto un pensiero speciale a Silvano, scomparso lo scorso anno proprio a ridosso del completamento dei quadri, ultimati poi da Davide. «Dal Paradiso – ha affermato – lui ci vede ed è qui con noi». La Via Crucis esterna è il risultato di un’iniziativa proposta al parroco don Gabriele Lanciai da alcuni fedeli che, non avendone una in chiesa, hanno suggerito di realizzarla proprio all’aperto. Nel percorrere la nuova via della croce, che si snoda tra numerosi ulivi messi a dimora di recente, monsignor Zenti ha apprezzato non solo i nuovi quadri, ma anche l’attiguo percorso mariano dipinto su massi, diversi anni fa, dal compianto pittore colognolese Francesco Menegazzi, dicendo: «Mi complimento per queste opere a me finora inedite, pur essendo stato più volte qui a Pieve. Questi due percorsi rappresentano un unicum in zona e offrono l’opportunità di meditare e pregare nella pace e nel silenzio di questo giardino».
«Uno spazio di adorazione e un luogo d’intimità spirituale – ha aggiunto don Gabriele Lanciai – di cui avevamo davvero bisogno, in particolare in questo momento di passione che tutta l’umanità sta vivendo. Uno spazio nel quale, come diceva Giovanni Paolo I, sfoderare l’arma vincente della preghiera». Oltre all’autore, alla sua famiglia e a numerosi parrocchiani, al taglio del nastro hanno assistito anche gli assessori alla cultura, Michela Bonamini, e alla Protezione civile, Andrea Nogara, insieme al primo cittadino Giovanna Piubello che ha detto: «Ringrazio Sua eccellenza monsignor Giuseppe Zenti per aver benedetto la nostra Via Crucis, un percorso che abbiamo visto nascere e svilupparsi con impegno e fede e che ora, insieme al sentiero mariano che lo affianca, rappresenta un’occasione concreta per invocare la pace».
Poco prima di presiedere la Santa Messa concelebrata con don Lanciai e don Adriano Barba, monsignor Zenti ha impartito la benedizione anche alla piccola cappella, adiacente al santuario, che in questi mesi è stata oggetto di restauro. Un altro suggestivo scrigno di sacralità pronto ad accogliere momenti di raccoglimento.  

Tutti i diritti riservati
Inaugurata la Via Crucis nel parco retrostante la chiesa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento