Attualità
stampa

Imparare l’italiano per essere italiani

di REDAZIONE

Grazie al Cestim un’integrazione degli stranieri che passa dalla lingua.Progetto di inclusione che coinvolge molti minori immigrati. Senza aiuti la scuola diventa complicata e molti poi l’abbandonano

Parole chiave: Scuola (90), Integrazione (10), Cestim (7), Volontariato (88), Stranieri (10), Italiano (3)
ragazzi nel cortile davanti allo striscione del Cestim

di REDAZIONE

Imparare bene la nostra lingua perché nessuno si senta qui straniero. È questo l’obiettivo che si è posto il Centro studi per l’immigrazione (Cestim) da due decenni in aiuto a chi arriva nella nostra terra per integrarsi più rapidamente, grazie appunto alla conoscenza dell’italiano. C’è un mondo di volontari che affianca un mondo di stranieri, soprattutto i più giovani, che rischiano percorsi scolastici incompleti, lacunosi, corti. Quasi 30mila ore di attività didattica in un anno per oltre 2mila studenti: diamo la parola sia a chi si è preso l’impegno di trasmettere il proprio sapere, sia a chi quel sapere l’ha ricevuto, realizzando il proprio percorso di vita.
La presentazione dei dati del progetto e le testimonianze di un giovane straniero e di una insegnante volontaria su Verona fedele del 7 maggio 2023 disponibile in edicola e in parrocchia.

Imparare l’italiano per essere italiani
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.