Attualità
stampa

Boom di donazioni di sangue: la solidarietà ai tempi del Coronavirus

Il ringraziamento dei presidenti provinciali di Avis, Asfa e Fidas Verona, che rassicurano: «Chi è in lista d'attesa sarà ricontattato a breve»

Parole chiave: Donare il sangue (1), Avis (4), Fidas Verona (10), Asfa (6), Solidarietà (36), Coronavirus (33), Ospedali (4)
Boom di donazioni di sangue: la solidarietà ai tempi del Coronavirus

Non ci sono solo i "furbetti" dell'autocertificazione o gli urlatori d'odio sui social: in questi giorni Verona si riscopre ancor più solidale. La rete del volontariato è in prima linea nell'aiutare le fasce più in difficoltà della popolazione, ad esempio consegnando a domicilio farmaci e generi alimentari, come sta facendo la Croce Rossa.

Ma c'è pure una folla silenziosa che si sta recando negli ospedali per non far mancare una terapia salvavita: il sangue. Anche ai tempi dell'isolamento per eludere il contagio da Covid-19, i donatori scaligeri non fanno mancare il loro sostegno. L'hashtag #ioescosoloperdonare, lanciato sui social dalle tre associazioni provinciali – Avis, Asfa e Fidas Verona – ha mobilitato un gran numero di persone, pronte a tendere il braccio. Così tante da far andare in sovraccarico le linee del centro prenotazioni e da spingere i tre presidenti provinciali a diffondere una nota.

«Ringraziamo tutti i donatori di sangue che si sono resi disponibili: con questa risposta straordinaria ancora una volta vi dimostrate insostituibili. Vi chiediamo però di avere pazienza se, chiamando il centro prenotazioni, non troverete subito la linea libera: nessuna telefonata andrà persa, sarete ricontattati quanto prima. La prenotazione verrà fissata tenendo conto delle necessità del sistema sangue: un po’ più in avanti nel tempo, visto che l’attività chirurgica è ridotta e i donatori già programmati stanno garantendo il fabbisogno di questi giorni», assicurano i presidenti provinciali di Avis, Michela Maggiolo, di Fidas Verona, Chiara Donadelli, e di Asfa, Flavio Bertaiola

Ci sarà sempre bisogno di sangue, soprattutto quando gli ospedali torneranno a regime. Ecco perché è importante continuare a donare. Farlo è semplice: basta chiamare dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 13.30 (il martedì e giovedì anche dalle 18.15 alle 20.15) e il sabato dalle 8 alle 11 il numero verde gratuito 800.310.611 (da telefono fisso), lo 0442.622867 (da cellulare), il 339.3607451 (cellulare per telefonate/sms) o inviare una mail all’indirizzo: prenota.trasfusionale@aulss9.veneto.it

Tutti i diritti riservati
Boom di donazioni di sangue: la solidarietà ai tempi del Coronavirus
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento