Provincia
stampa

Si rinnova a Borgo Paglia il “presepe diffuso”

di MARTA BICEGO

La Natività più originale è un iceberg, galleggiante sull’acqua, che è un’isola per la Sacra Famiglia 

Parole chiave: Presepe (15), Cerro Veronese (2), Provincia (32)
Si rinnova a Borgo Paglia il “presepe diffuso”

di MARTA BICEGO

Unisce la tradizione alle vicissitudini dei tempi moderni l’allestimento di presepi che ogni anno, nel mese di dicembre, trova collocazione a Borgo Paglia. Accanto all’imponente albero illuminato che indica, quasi come una stella cometa, l’ingresso della borgata di Cerro Veronese, grandi sagome dipinte raffigurano la Natività.
È il punto d’inizio di un itinerario che accompagna i visitatori alla scoperta del borgo di case in pietra, nei cui angoli più suggestivi sono disseminati (e più o meno nascosti) una cinquantina di presepi di diverse dimensioni e fattezze, da andare a scovare in una sorta di caccia al tesoro natalizia fino all’Epifania. Ma è l’antica fontana ad accogliere la Natività più originale: un iceberg, galleggiante sull’acqua, che è un’isola per la Sacra Famiglia (nella foto).
I riferimenti sono molteplici, svela Nerina Poggese, voce del gruppo di volontari che puntualmente si cimentano nella singolare iniziativa che coinvolge e affascina grandi e piccini: «Da una parte è l’invito ad andare incontro al Bambino, ad uscire dalla solitudine di questo periodo di pandemia e dall’isolamento prima obbligato e in alcuni casi oggi voluto per paura dei contagi». Dall’altra parte, prosegue, «vogliamo sensibilizzare le persone sulle tematiche ambientali e sul pericolo dello scioglimento dei ghiacciai».
L’attenzione alla salvaguardia della natura è, da sempre, il sottile filo rosso del percorso espositivo in cui c’è anche un boschetto di alberelli dove ciascuno può scrivere un desiderio su un biglietto colorato e poi appenderlo ai rami come buon auspicio. La visita può proseguire in contrada Montarina, con un’altra decina di presepi da andare a ricercare. Tutte le opere sono realizzate con materiali di recupero: legno e sughero, plastica e polistirolo, gomma, stoffa e carta. Sono le stesse materie che i bambini delle scuole elementari hanno maneggiato per creare le decorazioni dell’abete che la Pro loco ha addobbato nella piazza del paese. 

Tutti i diritti riservati
Si rinnova a Borgo Paglia il “presepe diffuso”
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento