Parrocchie
stampa

Santa Maria in Stelle. Nuove guide per il "Pantheon"

di REDAZIONE

Il Gruppo volontari della parrocchia rilancia il progetto Ipogeo Stelle aperto a tutti

Parole chiave: Pantheon (2), Ipogeo (3), Santa Maria in Stelle (4), Arte (21), Archeologia (3)
L'ipogeo di Santa Maria in Stelle detto comunemente "il pantheon"

di REDAZIONE

Dopo un anno e mezzo di chiusura forzata a causa della pandemia, il Gruppo volontari Ipogeo (Gvi) che accoglie e accompagna i visitatori nel sito archeologico di arte paleocristiana situato sotto la chiesa parrocchiale di Santa Maria in Stelle, cerca nuovi volontari disponibili a formarsi per diventare guide. Dalla sua apertura, avvenuta nel giugno 2018, sono stati accolti in piccoli gruppi circa tremila visitatori in questo luogo di grande valore storico-artistico, tra i più interessanti, antichi e meglio conservati del Nord Italia. Nel maggio scorso, a coronamento di un lungo percorso di restauro, si è aggiunto il nuovo impianto di lighting design dello Studio LuceArchitettura che a settembre ha vinto il Premio ArchitettiVerona 2021 per la sezione “Allestimento e interni”. Le richieste di visita al sito non sono mai mancate, segno che la “fame di bellezza” non si è arrestata, tuttavia il gruppo di volontari che un tempo era composto da 30 elementi, oggi ne conta la metà. «Un calo fisiologico legato sia alla sospensione delle attività ordinarie, sia al cambio di abitudini e stile di vita della persone», spiegano i responsabili del Gvi. Per questo il Gruppo rivolge un appello a quanti desiderano partecipare a questo progetto giovane a ambizioso, aiutando questa realtà a crescere e a consolidarsi. La guida che accompagna singoli o gruppi nelle visite all’Ipogeo illustrandone le molteplici caratteristiche, è «una figura volontaria, formata internamente, che opera al servizio del progetto Ipogeo Stelle, della sua comunità di riferimento, per conto della parrocchia di Santa Maria Assunta (proprietaria del sito), comunicando il valore storico-artistico, archeologico e paesaggistico del sito» ed è una persona che vive in pienezza il piacere del “fare cultura”. La formazione delle guide è pensata come un percorso in quattro tempi, della durata di circa un mese e mezzo, che inizierà con un incontro in presenza in programma sabato 6 novembre dalle 9.15 alle 17.15. Dopo i saluti del parroco mons. Paolo Dal Fior, verrà presentato il progetto Ipogeo Stelle, quindi in sei sessioni successive (con momenti di pausa e il pranzo) saranno affrontati alcuni temi essenziali: il contesto storico-ambientale, il patrimonio artistico paleocristiano, il culto mariano a Santa Maria in Stelle, il restauro e microclima, la mediazione culturale del sito, l’Ipogeo e il paesaggio. Il percorso di formazione comprenderà poi una fase di studio individuale con materiale didattico specifico, una visita guidata in gruppo al seguito di una guida ipogea e infine una visita guidata in autonomia con propri conoscenti e la supervisione di una guida ipogea. Per informazioni: www.ipogeostelle.it; info@ipogeostelle.it.

Tutti i diritti riservati
Santa Maria in Stelle. Nuove guide per il "Pantheon"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.