Attualità
stampa

Ma dove diavolo sei finito? Tra di noi, come sempre

C’è chi nega l’esistenza del maligno. La risposta del Papa in un libro

Parole chiave: Diavolo (1), Esorcismo (1), Ministero della consolazione (2)
Scultura del demonio d una cattedrale gotica

Il male esiste, ne siamo certi. Ma il maligno? Certo che sì: lo conferma pure papa Francesco nel suo ultimo libro: “È il gran seduttore”. Lo abbiamo chiamato con tanti nomi: diavolo, demonio, Satana, Belzebù... “Una realtà nella nostra vita cristiana, perché Satana è una realtà”, afferma il Pontefice. Ne abbiamo parlato con un ministro della consolazione, don Silvio Zonin, colui insomma che ha a che fare con persone turbate dall’influenza del maligno. Perché ci sono casi che esulano dalle cure del medico, dello psicologo, dello psichiatra. Abbiamo letto il libro di un grande esorcista recentemente scomparso, don Amorth, che spiega come si manifesti e come si combatte. Sapendo però che non è una lotta dall’esito incerto: Gesù ha già vinto.

Sul prossimo numero di Verona Fedele (del 15 marzo 2020) che trovate in edicola e in parrocchia una intervista con il responsabile di questo servizio per la diocesi di Verona

Ma dove diavolo sei finito? Tra di noi, come sempre
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.