Attualità
stampa

L’ultima campanella di un "annus horribilis"

di REDAZIONE

Chiudono per pausa estiva le scuole prostrate dal virus. Gli insegnanti di sostegno: «Che fatica fare lezione così». La mancata presenza in aula ha disperso relazioni preziose per gli alunni fragili

Parole chiave: Scuola (71), Anno scolastico (4), Istruzione (5), Giovani (56), Ragazzi (10), Covid (91), Insegnanti (5)
Insegnante in classe rileva la febbre con uno strumento elettronico ad un alunno (foto Jozef Polc@123RF.com)

di REDAZIONE

È finito un anno scolastico tra i più complicati della nostra storia, attraversato dai mille problemi organizzativi (e non solo) provocati dalla pandemia. C’è chi in qualche modo se l’è cavata, chi ha faticato enormemente: si pensi agli alunni normalmente seguiti da insegnanti di sostegno. I presidi sono quasi impazziti nel cercare di adeguare le lezioni ai continui cambiamenti (zone gialle-arancioni-rosse; distanziamenti; presenze a percentuale; orari...). E ogni Regione ha avuto una storia a sé: già tra Veneto e Lombardia sono state tante le differenze. Ora tocca agli esami di Stato, anche se ancora privi delle prove scritte, poi vacanze per tutti, seppur ci sarebbe l’intento di tenere aperte alcune scuole pure nel periodo estivo. Ai decisori il compito di affrontare il pianeta-scuola consci degli enormi cambiamenti che ha affrontato in questi 15 mesi di pandemia. La digitalizzazione deve essere completata, e completa. Gli insegnanti, formati per una didattica che ha viaggiato su binari differenti. E non servirà immetterne tanti di nuovi, nell’era della denatalità, quanto pagarli e trattarli meglio.
Tutti i numeri nel Primo Piano che Verona Fedele dedica a questo argomento nel numero del 6 giugno che trovate in edicola e in parrocchia.

L’ultima campanella di un "annus horribilis"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.