Città
stampa

Solidarietà

“Io per lei”, la raccolta fondi che aiuta la ricerca scientifica

Sabato 5 e domenica 6 maggio scatole di biscotti a forma di cuore saranno messe in vendita per l’iniziativa promossa da Fondazione Telethon e Uildm

Parole chiave: Malattie rare (1), Mamma (3), Solidarietà (23)
“Io per lei”, la raccolta fondi che aiuta la ricerca scientifica

Anche Verona, insieme a circa 1.600 città italiane, aderisce alla campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi “Io per lei”, promossa dalla Fondazione Telethon e dall’Unione italiana lotta alla distrofia muscolare (Uildm) per supportare la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare.  
Sabato 5 e domenica 6 maggio, in concomitanza con la festa della mamma, uno stand in piazza Erbe sarà dedito alla vendita di scatole in latta di biscotti a forma a cuore, a fronte di una donazione minima di 12 euro. 
Con i volontari della Uildm saranno coinvolti gli studenti dell’istituto Aleardi: oltre a raccogliere storie di determinazione e coraggio, racconteranno il lavoro svolto in questi anni e i risultati raggiunti nel miglioramento della qualità di vita delle persone affette da una patologia neuromuscolare. 
Il ricavato della campagna, diviso equamente tra la Fondazione Telethon e la sezione veronese della Uildm, sarà destinato alla promozione di attività sul territorio. Si tratta di una rete di solidarietà per le madri di bambini affetti da malattie genetiche rare e per tutte le donne malate, sottolinea l’assessore comunale ai Servizi sociali, Stefano Bertacco: «La ricerca può migliorare e salvare la vita dei loro figli, oltre a fornire quei supporti e servizi a sostegno delle famiglie, che non devono sentirsi sole nel difficile viaggio della malattia». 
In riva all’Adige l’Unione è attiva da 45 anni. Sostiene la prevenzione, la terapia e la ricerca sulle patologie neuromuscolari; svolge inoltre azioni a sostegno di persone con disabilità e le loro famiglie. Con la Fondazione Speranza Onlus, gestisce un centro riabilitativo a cui afferiscono circa 400 pazienti affetti da distrofia muscolare, sclerosi multipla laterale amiotrofica, sclerosi multipla, artrofie spinali.

Tutti i diritti riservati
“Io per lei”, la raccolta fondi che aiuta la ricerca scientifica
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento