Attualità
stampa

Tenere accesa la speranza di tempi migliori

Noi di fronte al Coronavirus. Tanti contributi dalla nostra comunità ecclesiale per capire ciò che ci sta accadendo

Parole chiave: Coronavirus (33), Preghiera (12), Comunità (10), Teologia (2)
Bambina che tiene un lume acceso nel buio

Resistere, resistere, resistere. E, come dice papa Francesco, «non sprechiamo questi giorni difficili». I teologi ci aiutano a capirli, i laici cristiani a riscoprire il valore della preghiera e il senso di comunità che ti regala la famiglia, gli psicologi ad affrontare le inevitabili difficoltà e paure, soprattutto di chi si trova nella malattia o ha affetti coinvolti nelle terapie. Restare a casa, non avere contatti fisici, isolarsi è l’unica vera terapia per stoppare il contagio, per “affamare” il virus: quindi portiamo pazienza, la traversata del deserto sarà ancora lunga. Per affrontarla e combattere l’inevitabile noia della “carcerazione” domestica, vi regaliamo un cruciverba e qualche ricetta di cucina. Ricordando sempre che c’è chi ha visto ben di peggio nella sua vita; le bombe, la guerra, la fame. Lo raccontiamo alle generazioni che hanno goduto poi solo di pace e prosperità.

Su Verona Fedele del 22 marzo 2020 che trovate in edicola e in parrocchia

Tenere accesa la speranza di tempi migliori
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.