In evidenza

Il 1° agosto ricorrono i 1.500 anni del Codice XXXVIII, detto di Ursicino (dal nome dell'amanuense che lo ha scritto), custodito nella Biblioteca Capitolare di Verona, la più antica biblioteca del mondo ancora esistente. Le iniziative in programma per valorizzare questo autentico scrigno di cultura.

La situazione idrica è critica, in particolare in alcune zone dell'Est Veronese, ma sotto controllo, spiegano ad Acque Veronesi, l'azienda consortile che gestisce il servizio idrico in 77 comuni scaligeri. In alcuni comuni si fa uso di autobotti per approvvigionare i serbatoi dell'acqua di alcune località.

Dalla vendita di biglietti gratuiti riconosciuti al Comune per gli spettacoli areniani, palazzo Barbieri conta di ricavare quasi 1,5 milioni di euro in cinque anni da destinare alle famiglie povere, nell'ambito del progetto "Nuove povertà". Fondi anche per Fondazione Arena

Domenica 16 luglio gli alpini delle sezioni di Verona e di Trento si ritroveranno al passo Fittanze per "fare memoria" e commemorare i caduti. Alle 11 la Messa presieduta dal vescovo di Verona, Giuseppe Zenti.

Domenica 16 luglio alle 11 a Desenzano presso lo scarico a lago tra via Anelli e via Dal Molin il team della Goletta dei Laghi di Legambiente proporrà un flash mob per sensibilizzare la cittadinanza sulla corretta gestione dei rifiuti domestici per salvaguardare le spiagge e il lago di Garda. Infatti il 10% dei rifiuti presenti sulle spiagge proviene dai wc domestici.

Stamani a palazzo Barbieri il nuovo primo cittadino di Verona, Federico Sboarina, ha presentato la sua Giunta comunale formata da dieci assessori tra i quali quattro donne. Ritorna l'assessorato alla Cultura, mentre il sindaco mantiene la delega alla Famiglia.

Federico Pupo, diplomato in violino al Conservatorio di Bologna, è stato confermato per un altro triennio alla direzione artistica del teatro Salieri di Legnago. Il cartellone della prossima stagione verrà reso noto a settembre.

Nei primi sei mesi dell'anno nel Veronese si sono contati 4.350 incidenti con feriti, ovvero quasi uno ogni ora, secondo i dati elaborati dall'associazione "Verona strada sicura". Dimezzati i morti, se si eccettuano i 17 passeggeri deceduti nel bus ungherese schiantatosi contro un pilone sulla A4 il 20 gennaio.

Un signore 91enne perde il portafogli sul piazzale dell'ospedale di Borgo Roma. Un veronese senza fissa dimora lo trova e fa chiamare la Polizia che lo riconsegna al proprietario. Per lui 150 euro di mancia.

Un utile di 367mila euro, dopo due bilanci chiusi con un pesante passivo. Questo il consuntivo 2016 della Fondazione Arena di Verona. La soddisfazione del commissario straordinario Carlo Fuortes.