In evidenza

In occasione di Santa Lucia e delle feste natalizie occorre prestare attenzione ai doni che si intendono acquistare, evitando prodotti contraffatti o non rispondenti alle normative di sicurezza vigenti. I consigli della Polizia municipale di Verona.

La sala polivalente della parrocchia di Poiano, sede del Centro giovanile affiliato a Noi Verona, è stata recentemente inaugurata dopo alcuni lavori di ammodernamento ed è stata dedicata a Giacomo Slemer, un giovane del paese della Valpantena morto per annegamento nel lago di Garda quattro anni fa dopo aver salvato la fidanzata.

Al Quirinale la responsabilità di individuare un nuovo punto di equilibrio per il Paese

Si accenderanno sabato 3 dicembre le luminarie natalizie lungo le vie del centro storico cittadino. L'iniziativa "Verona si veste di luce" è promossa da Comune e Agsm con il sostegno di Veronafiere, Amia, Veronamercato e Consorzio Zai.

Domenica 4 dicembre dalle 7 alle 23 le urne saranno aperte per il referendum popolare confermativo della Legge di riforma costituzionale approvata dal Parlamento il 15 aprile scorso. Le indicazioni tecniche per votare.

Oltre 300mila euro sono stati raccolti dalla Caritas veronese per i terremotati del Centro Italia, tre milioni di euro in tutto il Nord-est. Il programma degli interventi presenti e futuri e le iniziative di sostegno alle attività della zona di Spoleto e Norcia danneggiate dal sisma.

Sono oltre 300 i diaconi permanenti che svolgono il proprio ministero nelle quindici diocesi del Triveneto e sono stati al centro dell'attenzione della periodica riunione dei vescovi. Nella due giorni formativa di Cavallino il tema sarà "Servitori della missione".

Il paolino don Antonio Rizzolo, 54 anni, di Bonavigo è il nuovo direttore di Famiglia Cristiana, dove già da cinque anni rivestiva l'incarico di condirettore, oltre ad essere alla guida del settimanale Credere e fino a poco tempo fa del settimanale cattolico La Gazzetta d'Alba. Succede a don Antonio Sciortino che guidava la rivista dal 1999.

Pubblicata oggi la lettera apostolica di papa FrancescoMisericordia et misera firmata ieri in piazza San Pietro al termine della Messa conclusiva del Giubileo della misericordia. Riconfermata ai presbiteri la possibilità di assolvere dal peccato dell'aborto procurato e prorogate le facoltà concesse ai Missionari della Misericordia.

Con la chiusura della Porta Santa della basilica di San Pietro è terminato l'Anno Santo straordinario, ma «rimane sempre spalancata per noi la vera porta della misericordia che è il Cuore di Cristo», ha affermato papa Francesco nell'omelia della Messa presieduta con i nuovi cardinali in piazza San Pietro. Al termine ha firmato e consegnato ad alcune persone di diverse categorie e provenienze la lettera apostolica Misericordia et misera che verrà presentata domani.