Chiesa

Un altro veronese verso gli onori dell’altare. Papa Francesco ha autorizzato la promulgazione del decreto sull’eroicità delle virtù, facendo diventare venerabile padre Ignazio Beschin. Il frate minore si aggiunge alla schiera di quei veronesi che sono stati oggetto di decreti firmati da questo Papa, come il vescovo Giuseppe Carraro, madre Teodora Campostrini, suor Maria Giuseppa Scandola, don Giuseppe Girelli, Elena Da Persico, don Antonio Provolo e don Nicola Mazza...

Sabato e domenica torna la piantina dell'ulivo dell'Unitalsi ad animare 250 piazze del Veneto in occasione della Giornata nazionale dell'organizzazione dedita all'assistenza e al trasporto degli ammalati a Lourdes e nei santuari italiani. Così pure l'associazione sarà presente negli stadi dove si giocano le partite del campionato di calcio di Serie A.

Prende il via oggi la Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani, dedicata quest'anno al tema: "L'amore di Cristo ci spinge verso la riconciliazione (2Cor 5,14-20). Il programma delle celebrazioni in diocesi.

Si è conclusa la tradizionale due giorni di aggiornamento dei Vescovi del Triveneto dedicata al tema "Servitori della missione. A partire da un volto di Chiesa e dalla sua agenda". Ricche di stimoli le relazioni, ampio spazio alla condivisione e al confronto di gruppo. Le conclusioni del patriarca di Venezia, Francesco Moraglia.

Papa Francesco ricevendo in udienza il card. Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle cause dei santi, ha autorizzato il dicastero a promulgare alcuni decreti tra cui quello riguardante il miracolo attribuito all'intercessione della venerabile Leopoldina Naudet (1773-1834), fondatrice delle Sorelle della Sacra Famiglia. Verrà beatificata sabato 29 aprile alle 16 nella basilica di Sant'Anastasia.

Don Adriano Bianchi, 49enne bresciano, direttore del settimanale cattolico La Voce del Popolo è il nuovo presidente della Fisc, la Federazione italiana dei settimanali cattolici alla quale aderiscono 191 testate tra le qualiVerona Fedele. Tra le “linee d’impegno” per il futuro «il confronto con la trasformazione dei nostri media e l’integrazione tra tutta la realtà cartacea e il mondo del web, che avanza sempre di più, minando la sostenibilità delle nostre aziende editoriali».

Sono oltre 300 i diaconi permanenti che svolgono il proprio ministero nelle quindici diocesi del Triveneto e sono stati al centro dell'attenzione della periodica riunione dei vescovi. Nella due giorni formativa di Cavallino il tema sarà "Servitori della missione".

Pubblicata oggi la lettera apostolica di papa FrancescoMisericordia et misera firmata ieri in piazza San Pietro al termine della Messa conclusiva del Giubileo della misericordia. Riconfermata ai presbiteri la possibilità di assolvere dal peccato dell'aborto procurato e prorogate le facoltà concesse ai Missionari della Misericordia.

Con la chiusura della Porta Santa della basilica di San Pietro è terminato l'Anno Santo straordinario, ma «rimane sempre spalancata per noi la vera porta della misericordia che è il Cuore di Cristo», ha affermato papa Francesco nell'omelia della Messa presieduta con i nuovi cardinali in piazza San Pietro. Al termine ha firmato e consegnato ad alcune persone di diverse categorie e provenienze la lettera apostolica Misericordia et misera che verrà presentata domani.

Una grande ma composta affluenza di persone in Aula Paolo VI per le tradizionali visite di cortesia ai nuovi cardinali. Zenari tra i più gettonati: dal vescovo di Verona Giuseppe Zenti a presuli siriani delle chiese orientali, ma anche molti i veronesi che lo hanno avvicinato per salutarlo: preti suoi compagni di classe e amici di Rosegaferro, Buttapietra e Cerea dove ha svolto il suo ministero sacerdotale prima di essere chiamato al servizio della Santa Sede. Numerosi giornalisti lo hanno intervistato sulla situazione nella martoriata Siria.

Si è celebrato stamani nella Basilica papale di San Pietro il concistoro ordinario pubblico per la creazione di 17 nuovi cardinali, tra i quali il veronese Mario Zenari al quale è stata assegnata la diaconia di S. Maria delle Grazie alle Fornaci fuori Porta Cavalleggeri.

È scomparsa nelle prime ore di oggi per un male incurabile la prof. Marianita Montresor, una delle anime dell'ecumenismo veronese e non solo. Stimata docente di religione cattolica, socia ordinaria del Coordinamento teologhe italiane, era stata per quattro anni e fino all'agosto scorso presidente nazionale del Sae (Segretariato attività ecumeniche). Nel marzo scorso aveva ricevuto il "Premio fraternità Chiara Lubich – per una cultura di pace" di cui viene insignito chi si distingue nel gettare ponti di fraternità  nei vari ambiti del vivere civile, culturale, ecclesiale e interreligioso. I funerali saranno celebrati nella chiesa di San Nicolò all'Arena giovedì 17 alle 14.

Ricordo di don Emanuele Previdi morto a 54 anni per malattia.
Riportiamo il testo integrale del profilo pronunciato da mons. Andrea Gaino dureante il funerale celebrato da Mons. Giuseppe Zenti a Bonferraro lunedì 24 ottobre 2016.

Cinquantuno anni dopo Giulio Bevilacqua, un altro veronese verrà creato cardinale: sarà mons. Mario Zenari, 71 anni, originario di Rosegaferro, arcivescovo titolare di Zuglio, da otto anni Nunzio apostolico nella martoriata Siria, incarico che manterrà da porporato. L'annuncio è stato dato dal Papa stamani in piazza San Pietro. Insieme a Zenari saranno 17 i nuovi porporati (di cui 13 elettori) creati sabato 19 novembre.