L'opinione

stampa

Un paio di anni fa mi chiamò un amico giornalista: un segugio, uno tutto sudore e taccuino. Aveva una notizia bomba su un personaggio famoso: il classico scoop, ma di quelli grossi, di cui si sarebbe parlato per settimane. La “soffiata” dei suoi informatori trovava dei riscontri, ma non erano sufficienti...

«È lo Spirito Santo che guida ogni Papa nel suo ministero. Chi lotta per la sola affermazione della dottrina, leggendo ogni pronunciamento papale con l’ottica di un dubbio metodico, senza comprenderne l’autentico spirito, agisce come la Chiesa fosse il passivo veicolo di una dottrina nella storia e così ideologizza la Chiesa, ferendone la profonda unità»

Migranti al porto di Bari: la macchina organizzativa ha funzionato, ma le comunità cristiane devono maturare nell’accoglienza
(Vito Piccinonna, direttore della Caritas della diocesi di Bari-Bitonto)

“Ci troviamo in una fase in cui possiamo dire che il passato non è passato ma il futuro è già arrivato”
Il cammino dell’Italia nel mondo della trasformazione del lavoro passa attraverso l’automazione e la digitalizzazione

Dio non deve essere inventato, ma trovato. È possibile cercare Dio solo in modo intenso e personale. Il continuo flusso di informazioni attraverso internet e la comunicazione continua attraverso i social media rendono necessario che quanti vogliono cercare Dio si prendano tempo per pregare in silenzio, per rielaborare consapevolmente le impressioni e per cercare e trovare Dio in tutto questo

“Tutte le famiglie felici si assomigliano, ogni famiglia infelice è infelice a suo modo”. Per quanta sia la mia venerazione per il grande indagatore dell’animo umano Lev Tolstoj, continuo a nutrire dei dubbi nei confronti del suo immortale incipit ad Anna Karenina. Mi chiedo se non sia altrettanto vero che, per esempio, le piccole gioie quotidiane di ogni nucleo famigliare siano segrete, peculiari e uniche tanto quanto i drammi, i dolori e le fatiche.

Una volta gli eroi erano pochi e i costumi di carnevale riflettevano il carattere prima che la moda. Notevolmente gettonato nelle scelte dei bambini (avallate dai genitori) era Zorro, seguito da Pierrot e Arlecchino (scelti dai genitori e basta), cowboy a profusione, diversi indiani e qualche pirata...