Parrocchie
stampa

Il “Calendario dell’Avvento al contrario” aiuta la Caritas

di REDAZIONE

Originale iniziativa per aiutare le famiglie seguite dal Centro di ascolto di Stra' di Colognola ai Colli

Parole chiave: Stra' (1), Generosità (1), Caritas (45), Volontariato (62), Natale (41), Avvento (11)
Il “Calendario dell’Avvento al contrario” aiuta la Caritas

di REDAZIONE

Il Natale si avvicina e la grande tavola del Centro di ascolto della Caritas di Stra’ inizia a riempirsi di generosità. Nei giorni scorsi sono arrivate le prime ceste del “Calendario dell’Avvento al contrario”, destinato alle persone bisognose del territorio. Pacchi assortiti, composti ciascuno da 24 prodotti, uno per ogni giorno di dicembre, fino alla Vigilia: beni
di prima necessità, come alimenti a media e lunga conservazione (pasta, olio, cibo in scatola, latte, omogeneizzati), prodotti per l’igiene personale, cancelleria e libri per i bambini dai 7 anni in su.

Un dono speciale, preparato con cura dalle famiglie di Caldiero e Colognola ai Colli, che hanno risposto all’iniziativa lanciata dalla Consulta giovanile del Comune di Caldiero a favore della Caritas locale. «Abbiamo aderito subito a questa bella idea proposta dai giovani, che ci permetterà di girare questi regali alle famiglie seguite, la settimana di Natale», sottolinea la referente della Caritas, Francesca Fiorentini.

«Le ultime due consegne sono arrivate da dei papà e nei cesti qualcuno ha inserito un bigliettino: è un regalo anche essere pensati da qualcuno», spiegano le volontarie, che si augurano che l’originale progetto possa diventare una tradizione. 
 

Qui sono una trentina le famiglie seguite, più della metà italiane. «Da 7 anni abbiamo aperto lo sportello di ascolto, prima avevamo solo la distribuzione degli alimenti: per noi questi sono numeri alti, perché il tetto massimo che avevamo raggiunto finora era di 24 casi», precisano. L’identikit di chi si rivolge alla Caritas, che opera in concerto con i servizi sociali, è vario: «Dagli anziani monoreddito con l’affitto da pagare, ai cinquantenni che perdono il lavoro senza avere un titolo di studio specifico, fino alle famiglie giovani con figli», dicono. L’aiuto passa prima di tutto dalla relazione, sottolineano le volontarie, in questo periodo impegnate nella distribuzione a domicilio di 150 pensierini per gli over 85 e gli ammalati.

Lo sportello è aperto il lunedì e il venerdì dalle 10 alle 11, mentre il mercoledì c’è la distribuzione delle borse alimentari; i “Calendari dell’Avvento al contrario” si ricevono fino alla Vigilia di Natale.

Il “Calendario dell’Avvento al contrario” aiuta la Caritas
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento