Spiato in tv
stampa

Viaggio intrigante con Lerner timoniere

Gad Lerner (nella foto) è tornato su Rai 3 riesumando il titolo di una vecchia trasmissione, L’approdo, che negli anni Sessanta fu un apprezzato programma settimanale di arte e letteratura, a firma di grandi scrittori come Bacchelli, Ungaretti e Bo...

Parole chiave: Spiato in tv (172), Gad Lerner (3), Rai 3 (4)
Viaggio intrigante con Lerner timoniere

Gad Lerner (nella foto) è tornato su Rai 3 riesumando il titolo di una vecchia trasmissione, L’approdo, che negli anni Sessanta fu un apprezzato programma settimanale di arte e letteratura, a firma di grandi scrittori come Bacchelli, Ungaretti e Bo. Ora il giornalista, non volendo di certo competere con la trasmissione di allora, ma facendo il verso al delicato tema di chi dal mare vorrebbe sbarcare in Italia, affronta come fossero viaggi interessanti, ma forse un po’ pericolosi, i grandi temi d’attualità. Nello studio di Torino, dal quale sono mandate in onda le cinque puntate del programma, vi è lo scheletro di una grande nave quasi del tutto fasciata, che rimanda alle carrette del mare che trasportano tanti migranti, ma è anche allusione a come la nostra nazione, in mezzo a molti cambiamenti politici, culturali e sociali, sia in cerca di una nuova terra per uscire finalmente dalle tempeste del mare aperto. Lerner tocca temi importanti come il lavoro o l’ascesa dei populismi. Compagni di viaggio nella ricerca della riva più sicura non sono i protagonisti delle vicende in questione, ma pensatori che riflettono su come questi fenomeni possano incidere nel tempo moderno. Non ci si ferma ai singoli fatti che riempiono le cronache, ma si cerca di volare alto, andando alla ricerca delle motivazioni più profonde di tante situazioni inedite del nostro mondo. La trasmissione è segnata dalla riflessione pacata, dal ragionamento di chi vuole illustrare le radici dei cambiamenti contemporanei e magari prospettare ciò che potrà accadere in futuro. Lerner non si proclama conduttore imparziale, ma con domande e commenti indica da che parte sta. Non ama il contraddittorio, fa sentire anche le ragioni contrarie alla propria, ma di certo con tempi diseguali rispetto al proprio parere. La trasmissione alterna ai reportage in esterna, curati sempre dallo stesso conduttore, magari con qualche filmato d’epoca, conversazioni in studio anche dal tratto filosofico e talora un po’ troppo accademiche e teoriche. Al conduttore piace guardare in faccia le contrapposizioni, i cambiamenti dell’Italia di questi anni, senza mai dimenticare la storia. Alla fine della navigazione il giornalista, autopromossosi capitano della barca, non si capisce bene in quale porto voglia approdare con i suoi ospiti, certo è che il viaggio è stato intrigante e gli orizzonti che si sono potuti intravedere di sicuro inediti.

Tutti i diritti riservati
Viaggio intrigante con Lerner timoniere
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento