Parrocchie
stampa

Il programma delle celebrazioni zenoniane tra spiritualità, cultura, musica e arte

di FRANCESCA SAGLIMBENI

Tanti appuntamenti legati all'amato patrono di Verona e della Diocesi, fino al 4 giugno 

Parole chiave: Celebrazioni Zenoniane (1), San Zeno (12), Patrono di Verona (2), Chiesa (108), Diocesi di Verona (33)
Il programma delle celebrazioni zenoniane tra spiritualità, cultura, musica e arte

di FRANCESCA SAGLIMBENI

Eventi culturali, tanta musica e occasioni di meditazione. Sono ufficialmente aperte le celebrazioni zenoniane 2022 organizzate dall’omonimo comitato, che in occasione di questa sempre partecipatissima festa cittadina, ogni anno promuove l’offerta simbolica dell’olio per la lampada votiva che arde nella cripta davanti all’urna del Santo Patrono.
 

Rinnovando così l’antica tradizione risalente al 10 maggio 1413, per cui il Consiglio comunale di Verona stabilì che, nella processione in onore del vescovo moro, le autorità civili e i rappresentanti delle varie professioni cittadine dovevano accompagnare nella visita i Rettori veneti. Mentre le Arti erano obbligate ad offrire le libbre di cera necessarie per l’illuminazione della basilica. 

Dopo l’inaugurazione dello scorso 29 aprile, a cura dell’Orchestra Fiati Femminili di Verona, mercoledì 11 maggio nella Sala Zanotto, alle 20.30 il docente universitario Fabio Coden terrà una lectio magistralis su “Le porte bronzee di San Zeno: un percorso artistico fra l’Europa imperiale e il Mediterraneo (XI-XII sec.)”.

Il 12 maggio, alla stessa ora, concerto in basilica del Gruppo vocale Novecento, diretto dal maestro Maurizio Sacquegna. «Una formazione dotata di un repertorio sia per sole voci maschili che per sole voci femminili, fatto di musica raffinata», commenta l’abate mons. Gianni Ballarini.

Sabato 21 maggio, solennità di san Zeno, patrono della città e della diocesi, si aprirà in basilica alle ore 10 con la celebrazione del solenne Pontificale presieduto dal vescovo di Verona monsignor Giuseppe Zenti, affiancato dai canonici del Capitolo della Cattedrale. La Messa sarà animata dai canti del coro parrocchiale di Fumane e da quello della stessa basilica zenoniana. Saranno inoltre presenti i parroci delle 34 parrocchie del Vicariato foraneo della Valpolicella, mentre i sindaci dei Comuni di Sant’Ambrogio di Valpolicella, Sant’Anna d’Alfaedo, Fumane, Marano di Valpolicella, Negrar e San Pietro in Cariano offriranno l’olio per la lampada che arde dinanzi all’urna del patrono. In serata, dopo il conferimento del Premio Grata Beneficii Memoria al professor Giancarlo Volpato, storico coordinatore dell’Annuario zenoniano, si esibirà il Coro Amici della Musica di Fumane, diretto dal maestro Gian Paolo Dal Dosso.

Il 27 maggio alle 20.30, invece, i promotori delle celebrazioni, che si avvalgono del contributo del Comune di Verona, della Fondazione Banca Popolare di Verona e della Fondazione Cattolica Assicurazioni, ma anche di Chiese Vive, proporranno un concerto dell’Orchestra del Conservatorio “Dall’Abaco”, diretta dal maestro Rocco Cianciotta. Per congedare tutti sabato 4 giugno, con la presentazione del volume Il sacello di San Benedetto (ore 20) e il concerto del Coro Polifonici vicentini diretto dal maestro Pierluigi Comparin.

Tutti i diritti riservati
Il programma delle celebrazioni zenoniane tra spiritualità, cultura, musica e arte
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento