Chiesa
stampa

Festa nel decennale del SAB

L'Ufficio catechistico diocesano invita alla festa del decennale del SAB
Basilica di San Zeno
29-30 Settembre 2018

Parole chiave: Settore Apostolico Biblico (1)
Famiglia attorno ad un tavolo con la Bibbia al centro
Volantino A4-1
Volantino A4-2

La festa di Domenica 30 Settembre (San Girolamo), verrà introdotta da un momento più formativo Sabato 29 Settembre attorno al Libro di Tobia, figura del «giusto», che aprirà le porte al percorso annuale, previsto per l’Anno Pastorale 2018-19, il cui tema sarà la “giustizia” nel Nuovo Testamento.

Programma

Sabato 29 Settembre

14.45: accoglienza ed introduzione ai lavori; 
15.30: presentazione del Libro di Tobia;
16.00: divisione in gruppi e approfondimento del testo;
16.50: pausa caffè;
17.15: ritorno del lavoro dei gruppi in assemblea;
17.30: ripresa delle questioni e intervento di p. Stefano Senaldi;
18.15: preghiera conclusiva.
20.30 - 22.00: Marc Chagall e il Cantico dei Cantici. Una lettura del prof. Lorenzo Gobbi.

Domenica 30 Settembre

Ore 14.30: saluti e accoglienza;
Ore 15.00: lettura continuativa del libro di Tobia (con accompagnamento musicale);
Ore 16.30: break con canti e balli della tradizione ebraica;
Ore 17.30: Il racconto di Tobia a cura della compagnia teatrale “Il Resto d’Israele” (I ragazzi e le ragazze dell’oratorio salesiano don Bosco di San Donà di Piave); 
18.45: Preghiera conclusiva e musica.

Rimanendo fedele ai propri obiettivi:
Avviare gli adulti alla conoscenza delle Sacre Scritture attraverso momenti di ascolto, approfondimento e preghiera dei testi biblici;
Incoraggiare e promuovere la formazione di gruppi di lettura della Bibbia;
Proporre alcuni momenti di formazione (convegni diocesani, incontri, etc.);
Sostenere e coordinare i diversi gruppi biblici già presenti in diocesi.

Un Grazie in anticipo per la presenza di ognuno/a di voi. Don Alberto Malaffo, don Giovanni Gottoli, suor Marisa Tessari, p. Stefano Senaldi, don Paolo Dal Fior, Zeno Rancan, Giorgio Benedetti, dott. Giacomo Ghelfi, Cinzia Banterle. Per eventuali comunicazioni, contattare:
• don Giovanni Gottoli: 347 8943159 / gottolig@gmail.com
• Banterle Cinzia: 340 7304239 / coccinvolo@libero.it

Il SAB, presente in Diocesi dall’ottobre del 2008, ha lo scopo di:

  • Avviare gli adulti alla conoscenza delle Sacre Scritture, attraverso momenti di ascolto, approfondimento e preghiera dei testi biblici;
  • Incoraggiare e promuovere la formazione di animatori per gruppi biblici;
  • Ideare e proporre un percorso formativo per gli animatori e partecipanti dei gruppi;
  • Sostenere e coordinare alcuni dei gruppi biblici presenti in diocesi, per un continuo favorire, nei cristiani di cui siamo pastoralmente responsabili, una familiarizzazione con la Scrittura che sia sempre più “sicura e fruttuosa”, che si giochi dunque nel tempo, nella perseveranza e nella preghiera accompagnata dallo Spirito, secondo l’auspicio di DV (cap. VI n. 25). A tal proposito, continuano il loro percorso i gruppi direttamente guidati o accompagnati da alcuni dell’équipe SAB, un cammino che proseguirà anche nell’anno pastorale 2015-2016.

Di seguito, i gruppi di riferimento:

  • A Cavalo, si incontra un gruppo che ha finora percorso un itinerario legato alla Lectio divina sulle letture della domenica, a scadenza quindicinale, da ottobre a giugno circa. Per l’anno prossimo, si troverà presumibilmente il lunedì, sempre ogni quindici giorni, sui primi 11 capitoli di Genesi. L’appuntamento è dopo cena, dalle 20.30 alle 22.30 circa; il luogo di incontro è presso una famiglia, dunque questo gruppo non si configura come parrocchiale. È guidato da Banterle Cinzia, teologa.
  • A Fumane, il gruppo si incontra nei luoghi della parrocchia, di solito il venerdì dalle 20.30 alle 22.30 circa, con scadenza mensile. Dopo aver affrontato il libro di Osea, ha letto e approfondito quello di Rut. Per l’anno prossimo, la scelta verterà su Genesi 1-11, Esodo o Giobbe. Il percorso futuro quindi ci sarà, ma è ancora in fase di decisione. Anche questo è guidato da Cinzia.
  • Al gruppo di Marano-Pescantina partecipano sia Banterle Cinzia che don Giovanni Gottoli, collaboratore dell’Ufficio Catechistico per il SAB (il cui responsabile è id. Andrea Magnani). I componenti del gruppo stanno continuando la lettura degli Atti degli Apostoli. Indicativamente, si incontrano il venerdì, con scadenza mensile, dalle 21.00 

    • alle 23.00 circa, nelle case, turnandosi fra i partecipanti. Anche questo gruppo non è quindi legato ad alcuna parrocchia. 
    • A Roveré V.se si ritrovano due gruppi, uno nei luoghi parrocchiali e l’altro presso una famiglia, il martedì dalle ore 20.30 alle 10.30 circa, con scadenza quindicinale. Sono guidati da don Giovanni e, dopo aver affrontato i primi 11 capitoli di Genesi (2013-14), si sono quest’anno ritrovati per la lettura e l’approfondimento del Libro dell’Esodo. Come momento conclusivo, i due gruppi hanno pensato di guardare insieme, invitando tutta la parrocchia, lo spettacolo di Roberto Benigni sui Dieci Comandamenti, martedì 09 e giovedì 11 giugno. La proposta è stata ben accolta e ha visto una buona partecipazione. Il gruppo continuerà la lettura del Libro dell’Esodo.
    • Il gruppo biblico di Villafranca, accompagnato negli anni scorsi dalla prof.ssa suor Luciana (il cognome, grazie…), si incontra tutti i venerdì dalle 20.30 alle 10.30 circa, nei luoghi della parrocchia. Inizialmente, l’incontro era strutturato sullo schema della Lectio Divina delle letture domenicali. L’anno appena trascorso ha visto il gruppo impegnato nella lettura dei primi 11 capitoli di Genesi. La prospettiva per l’anno pastorale 2015-16 è di continuare il libro della Genesi affrontando la lettura dei patriarchi e delle matriarche, e delle loro vicende. Il gruppo ha espressamente richiesto un sostegno al SAB, in particolare a don Giovanni e Cinzia, anche per questo ulteriore percorso, con un iniziale incontro introduttivo del testo, da realizzarsi per fine settembre. 
    • A San Zeno di Colognola ai Colli, Giorgio Benedetti e Zeno Rancan partecipano e animano ormai da anni l’incontro di Lectio Divina parrocchiale ogni venerdì. Il sig. Giorgio Benedetti è ulteriormente impegnato nell’animazione di altri gruppi parrocchiali, sia con la Lectio Divina delle letture domenicali sia affrontando tematiche bibliche, suscitate dall’interesse dei gruppi.
    • A Villafranca si è effettuata, quest’anno, la lettura del libro di Tobia con un gruppetto formato da alcune che già frequentano la lectio divina del venerdì sera, in parrocchia, con altri provenienti da altri contesti. Anche questo gruppo è animato/guidato nell’approfondimento da Banterle Cinzia. Ha avuto scadenza mensile ed è orientato alla giornata formativa prevista il 29 settembre, in preparazione alla giornata celebrativa del Decennale SAB (30 settembre 2018).

    Nel 2015-16, su richiesta di don Guido, parroco di Santa Croce, il biblista p. Stefano Senaldi, coadiuvato da altri dell’équipe (don Giovanni, suor Luciana e Cinzia), ha guidato un gruppo di persone durante la Quaresima, in un percorso di lettura e approfondimento dei Vangeli della domenica.

    Questo intervento – che non è stato comunque l’unico attivato finora (ricordiamo in particolare la parrocchia di Villa Bartolomea e i percorsi formativi svolti nelle vicarie, negli anni scorsi, di Cerro e Villafranca) – aveva come fine proprio quello di suscitare la nascita di un nuovo gruppo biblico in quella parrocchia, obiettivo concreto che il SAB ha ben chiaro e desidera portare avanti. Effettivamente, gli interventi che l’équipe SAB attiva a seguito di una precisa richiesta, non sono fine a se stessi ma hanno questa congenita e irrinunciabile finalità. Condividiamo infatti anche noi, come équipe, la convinzione che, nel dinamismo stesso della Chiesa, vada privilegiato: «[…] il radunarsi attorno alla Parola di cellule, piccoli gruppi, di équipe o comunità di base, poco importa la formula o la denominazione. Radunarsi attorno alla parola di Dio, oggi come ieri, è forse il gesto istituente al quale bisogna dare la priorità. […] Bisogna dunque favorire tutto ciò che permette la frequentazione della parola di Dio, la sua condivisione, la sua mediazione e la sua opera nel cuore e nella vita dei credenti e delle credenti» (G. Routhier).

    Per quanto riguarda i gruppi diocesani che il SAB si è proposto fin dal suo inizio di coordinare, l’équipe offre un percorso formativo strutturato in 4/5 incontri, rivolti principalmente agli animatori, ma sempre aperta ad altri interessati. Questi incontri sono condotti dall’equipe del SAB, in particolare da don Giovanni Gottoli, che coordina la stessa équipe, il biblista p. Stefano Senaldi e la dott.ssa Cinzia Banterle. A seconda del Libro biblico e/o dell’argomento scelto, vengono invitati anche altri esperti (ricordiamo il prof. Carlo Melegari, la dott.ssa Ludovica Zampedri, il prof. A. Cavallina, la prof. Nicoletta Capozza, la prof. Adriana Valerio).

    Il filo conduttore sotteso ai percorsi attivati a partire dall’anno 2012-2013, venne suscitato dalla lettura della Lettera Pastorale In Principio la Parola, di C.M. Martini, ed è stato enunciato ai gruppi in questi termini:

    La Parola, che si incarna nella vita, tocca le situazioni difficili del nostro tempo, per un avvio incalzante a leggere, questo nostro tempo, illuminati appunto dalla Sacra Scrittura.

    • Oltre ad offrire una formazione, gli animatori dell’équipe SAB si impegnano a loro volta in una propria formazione partecipando alle Giornate di studio/seminari promossi dal SAB Nazionale e alle Settimane Bibliche: a quelle organizzate sempre dal Nazionale (La Verna – Assisi; Bose), dall’Associazione Biblica Italiana o dall’Associazione Teologica Italiana (a Camaldoli).
    • In un prossimo futuro, l’équipe SAB potrebbe vedersi impegnata ad organizzare una Giornata liturgica per la Bibbia, accogliendo così la proposta/provocazione che il prof. Andrea Riccardi ha lanciato al Festival Biblico di quest’anno:

    «Una giornata dedicata alla Bibbia, una domenica liturgica che veda coinvolto tutto l’ambiente ecclesiale e che possa contagiare tutte le realtà, dalle Chiese alle Associazioni che si occupano delle persone più svantaggiate. Una giornata illuminante che raggiunga i cuori attraverso la Parola, "terra" di valori umani e religiosi. È questa l’idea lanciata al Festival Biblico da Andrea Riccardifondatore della Comunità di Sant'Egidio ."La nostra umile proposta – spiega Riccardi - è quella di indire una vera e propria domenica di festa della Parola di Dio che preveda la liturgia, la catechesi, l’ascolto, la venerazione e la diffusione, in linea con l’iniziativa del dono delle Bibbie della San Paolo fatta dal papa in Piazza San Pietro, una giornata che sia simile al Corpus Domini. A 50 anni dal Dei Verbum del Concilio Vaticano II abbiamo il compito di riportare la Bibbia al centro perché è solo con l’ascolto della Parola che si può vivere con il cuore la cultura dell’incontro con l’altro. Vogliamo dare voce a segmenti di esperienze del popolo di Dio – prosegue Riccardi - per esempio l’esperienza dei popoli latino-americani e indonesiani che a settembre indicono un mese per la riscoperta della Parola, ma anche l’esperienza di Sant’Egidio e della Società San Paolo e farle convogliare in una festa che rinnovi l’impegno nell’ascolto di Dio. Lasciamo crescere la Parola, leggiamola, festeggiamola, perché la lettura della Bibbia è scuola di ascolto e di dialogo e gli uomini della Bibbia diventano uomini di pace. Credo che questo sia anche il senso e l’obiettivo finale di un Festival come il Biblico».

    Proposito rimarcato anche dal papa, quale suo desiderio profondo, espresso nella Lettera Pastorale Misericordia et misera, che al n. 7, così recita: Sarebbe opportuno che ogni comunità, in una domenica dell’Anno liturgico, potesse rinnovare l’impegno per la diffusione, la conoscenza e l’approfondimento della Sacra Scrittura: una domenica dedicata interamente alla Parola di Dio, per comprendere l’inesauribile ricchezza che proviene da quel dialogo costante di Dio con il suo popolo. Non mancherà la creatività per arricchire questo momento con iniziative che stimolino i credenti ad essere strumenti vivi di trasmissione della Parola.

    Il desiderio più grande e quindi l’aspirazione che ci muove come équipe è – pensiamo – così sintetizzabile: 

    - Da sapienti in cose da dire ad amanti di Uno da seguire -

    Per l’équipe SAB, Banterle Cinzia

Festa nel decennale del SAB
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.