Attualità
stampa

L'agricoltura verticale conquista il premio di Apigiovani

All'imprenditore Thomas Ambrosi il premio assegnato dal Gruppo dei Giovani di Apindustria Confimi Verona per l'attenzione alla sostenibilità

Parole chiave: Economia (25), Sostenibilità (2), Apindustria (2)
L'agricoltura verticale conquista il premio di Apigiovani

Un'agricoltura verticale e sostenibile, sia economicamente che per l'ambiente. Questa l'intuizione di Thomas Ambrosi: amministratore delegato di Ono Exponential Farming e Tor.Mec Ambrosi, ha saputo cogliere la direzione verso cui il mondo si sta muovendo. L'idea gli è valsa infatti il Premio Verona Giovani 2019. Il riconoscimento, assegnato nei giorni scorsi dal Gruppo Giovani di Apindustria Confimi Verona, ha premiato l’imprenditore veronese per essersi contraddistinto nel proprio campo professionale, interpretando al meglio lo spirito di crescita, sfida e ricerca di nuovi orizzonti.  
«Quest’anno il Premio Verona Giovani si è concentrato sul tema della sostenibilità intesa come equilibrio tra priorità economiche, sociali e ambientali», ha spiegato il presidente del Gruppo Giovani di ApindustriaMichele Ghibellini. «Per noi imprenditori fare impresa significa conciliare i risultati economici con il benessere delle persone e una gestione responsabile delle risorse nel rispetto delle future generazioni. Non si può realizzare sostenibilità se pensiamo, analizziamo o peggio sviluppiamo un tema singolarmente», ha aggiunto. «Mancano undici anni al cosiddetto “punto di non ritorno”, ovvero al contenimento dell’aumento della temperatura media globale al di sotto dei 2°C. La nostra responsabilità, ora, è predisporre una nuova economia climatica. È davvero tempo di agire, responsabilmente».
La vittoria è frutto di un gioco di squadra, ha detto il premiato: «Una squadra vincente e dinamica che vede collaboratori giovanissimi ed esperti orientati al miglioramento dei prodotti e dell’impatto che essi hanno sull’ambiente. La sostenibilità è la visione dell’azienda declinata nella parte economica, nella strategia di marketing e di prodotto», ha commentato Ambrosi. Con sede a San Giovanni Lupatoto, Ono Exponential Farming è una start up che ha scommesso su un innovativo modello di “agricoltura verticale” che non consuma il suolo e riduce i consumi di acqua ed energia. Si basa sull’uso di moduli di scaffalature metalliche verticali che hanno rivoluzionato il concetto di serra: trovano spazio in edifici destinati alle coltivazioni permettendo un’agricoltura diffusa ed intensiva, grazie anche al controllo automatizzato di luce, acqua e nutrimento. Con l’eliminazione e il contenimento delle imprevedibilità correlate alle colture tradizionali, per esempio le condizioni atmosferiche o le malattie delle piante. La start up, al primo round di aumento di capitale, ha raccolto 1 milione di euro con una valorizzazione di oltre 20 milioni.
Ambrosi è stato inoltre in grado di sviluppare e far crescere la Tor.Mec Ambrosi posizionandosi al 390° posto della speciale classifica stilata dal Financial Times FT1000 per le imprese del mondo con la più rapida crescita tra il 2014 e il 2017 (ultimo bilancio pubblico depositato). È un’azienda a totale proprietà italiana, all’avanguardia nel settore delle macchine automatiche per la produzione di jeans e abiti da lavoro. Collabora con le più grandi multinazionali del settore (da Brother a Mitsubishi e Seiko) con una divisione che realizza e commercializza magazzini automatici modulari; una che si occupa di metrologia per l’automotive e recentemente una divisione di sviluppo IT ed elettronico a supporto delle attività aziendali. È cresciuta del 420% nel triennio in esame, arrivando a 13 milioni di valore della produzione nel 2018 e a oltre 60 collaboratori coinvolti fra diretti e indiretti.

Tutti i diritti riservati
L'agricoltura verticale conquista il premio di Apigiovani
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento