Spiato in tv
stampa

Rivediamo volti noti e la bellezza di Matera

Di certo il titolo Sorelle non corrisponde affatto a quanto promette. In questa fiction di Rai 1, infatti, la protagonista Chiara Silani, più che rinsaldare i legami con chi condivide con lei gli stessi genitori, non può far altro che scoprire quanto è successo alla sua congiunta morta in circostanze misteriose.

Parole chiave: Sorelle (1), Fiction (5), Rai Uno (10), Spiato in tv (143)
Rivediamo volti noti e la bellezza di Matera

Di certo il titolo Sorelle non corrisponde affatto a quanto promette. In questa fiction di Rai 1, infatti, la protagonista Chiara Silani, più che rinsaldare i legami con chi condivide con lei gli stessi genitori, non può far altro che scoprire quanto è successo alla sua congiunta morta in circostanze misteriose. Tra le due donne i rapporti erano interrotti da molto tempo a causa di un uomo innamorato di entrambe. In questo contesto è inevitabile il riemergere di un passato pieno di interrogativi e ritorsioni che alla fine trasforma questo dramma in un thriller, con qualche vena di esoterismo. A questo si aggiunge l’instabile e rabbiosa situazione psicologica dei tre figli rimasti orfani di mamma, con un padre che ricompare sulla scena con una nuova compagna, e una zia, per nulla conosciuta, che vorrebbe quasi fare loro da madre. Il dramma è ambientato a Matera, dipinta come una città prigioniera di pettegolezzi e maldicenze. La scelta del sito lucano come ambientazione di questa fiction mandata in onda per la prima volta nel 2017, è collegata all’intento di pubblicizzare i luoghi incantevoli di questa città che lo scorso anno è stata capitale europea della cultura. Infatti sono parecchie le scene in cui si può ammirare un paesaggio davvero unico al mondo.
In questa fiction vi sono tutti gli ingredienti giusti per riuscire a catturare l’interesse di un pubblico generalista. Infatti, attori beniamini di questo genere televisivo come Anna Valle (nella foto a destra), dal viso e dalla voce sempre velati da un’angoscia che le negano ogni felicità piena, e Giorgio Marchesi, con l’aria di perenne contestatore non molto abile a districarsi nelle questioni di cuore, uniti a un po’ di amore, qualche tradimento e un morto, assicurano un discreto successo. Il ritmo della narrazione è piuttosto lento, a tratti scontato, più con i toni della fiaba che non della verosimiglianza. Loretta Goggi, unica in tutto il cast, regala un esempio di bravura impersonando una madre sempre più incapace di capire la realtà, ma in grado di percepire la presenza di qualcuno con la certezza del cuore.
In questa estate, ricca più che mai di repliche mandate in onda in prima serata, questo prodotto rimasto allora un po’ in sordina, nella sua seconda messa in onda ha raggiunto un modesto 10% di share, quasi triplicato da Temptation Island con i suoi sentimenti sfacciati e banalizzati, a uso delle telecamere. Tra le Sorelle delle Rai e Come sorelle di Canale 5, vincono quelle targate Mediaset.

Tutti i diritti riservati
Rivediamo volti noti e la bellezza di Matera
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento