Economia
stampa

Se la scuola mette in moto il lavoro

Un progetto di Scaligera Formazione e Ducati Verona per formare gli studenti appassionati di due ruote e aprire loro nuove opportunità di inserimento lavorativo

Parole chiave: Istruzione (4), Scuola (35), Lavoro (21)
Ducati

Mettere in contatto due mondi diversi, scuola e impresa, per favorirne l'incontro e creare nuove opportunità di lavoro. La sfida di incrociare in modo fruttuoso domanda e offerta si vince a partire dalla formazione scolastica.

Così, 12 studenti della scuola professionale Scaligera Formazione hanno deciso di impegnarsi fuori dall'orario scolastico per imparare di più sul mondo delle moto. Da febbraio stanno infatti frequentando un corso specialistico sulle moto Ducati, grazie a una collaborazione con la concessionaria Ducati Verona. «Abbiamo accettato l'invito della scuola di realizzare insieme un percorso formativo basato sulla pratica e riservato agli studenti desiderosi di lavorare in questo settore: siamo convinti che sia importante investire nella formazione delle nuove generazioni e consentire agli studenti di imparare lavorando», dice Mari Farinati, responsabile marketing di Ducati Verona.

Oggi i veicoli a due ruote sono dei concentrati di tecnologia. Hanno quindi bisogno di tecnici specializzati per la manutenzione e la riparazione. Si parla di un mercato di nicchia, ma bisognoso di figure competenti e pure di un ricambio generazionale. Tanto più alla luce dei numeri: solo nella provincia di Verona, per intenderci, ogni anno vengono targate circa 1.200 moto nuove. Sommate a quelle già in circolazione, è facile desumere che i motociclisti avranno sempre bisogno di un meccanico di fiducia, capace di mettere le mani sul suo bolide.

Per i ragazzi, poi, questa è una palestra al mondo del lavoro. Dal prossimo settembre, infatti, Scaligera Formazione avvierà un nuovo percorso scolastico con il sistema duale, in stretta collaborazione con le aziende che affiancheranno la scuola nelle attività formative sulla parte pratica. Gli studenti staranno tre giorni a scuola e due in azienda. «Ci teniamo che capiscano che tipo di lavoro andranno a svolgere, in quale ambiente si troveranno e con chi si relazioneranno – spiega Marco Zanotti, docente di Scaligera Formazione e referente del progetto con Ducati –. In questo modo si rendono conto di che cosa gli piace fare e affrontano certamente meglio e più consapevolmente il loro percorso scolastico-formativo».

Tutti i diritti riservati
Se la scuola mette in moto il lavoro
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento