Attualità
stampa

Bussetti: «Sette miliardi per la messa a norma delle scuole»

Sette miliardi di euro per la messa a norma degli edifici scolastici, nuovi concorsi per il personale docente e non, modifiche all'esame di maturità. Sono alcune delle iniziative annunciate dal neoministro dell'istruzione Bussetti intervenuto al Meeting di Rimini.

Parole chiave: parità (4), maturità (3), concorsi (1), scuola (36)
Bussetti: «Sette miliardi per la messa a norma delle scuole»

Sette miliardi di euro. È la cifra che il governo ha stanziato per la messa a norma degli edifici scolastici. Lo ha annunciato Marco Bussetti, ministro dell'Istruzione, dell'università e della ricerca, rispondendo alle domande dei giornalisti al Meeting di Rimini, dove terrà un incontro con studenti e insegnanti sul tema "L'istruzione rende l'uomo felice". «L'intenzione del governo è quella di monitorare tutta la situazione legata alle infrastrutture, comprese le scuole. Già prima della tragedia di Genova avevamo stanziato sette miliardi per la messa a norma delle strutture, ma arriveranno anche altre risorse». Il primo passo sarà il documento di valutazione dei rischi, la certificazione degli impianti elettrici e termici. «Abbiamo dei dati un po' sconfortanti da questo punto di vista», ha dichiarato il ministro.
Il responsabile del Miur ha ricordato di essere divenuto operativo «il 1° giugno, mentre l’anno scolastico "prende il via" con le domande degli insegnanti per andare in pensione e con le iscrizioni di gennaio e febbraio. Una macchina quindi che si mette in moto all’inizio dell’anno solare per essere pronta a settembre. Noi siamo intervenuti già con alcune modifiche. Vogliamo che tutte le operazioni avvengano contemporaneamente e in regola. Qualche problema come sempre ci sarà, ma noi siamo pronti».
Bussetti ha annunciato che già da settembre verranno attivati concorsi per il reclutamento del personale docente e non docente. «Dobbiamo rivedere tutto un sistema che in questo momento ha tante posizioni da chiarire. Ci vogliono calma, ordine, attenzione e tanta riflessione», ha affermato il ministro che ha confermato pure un prossimo intervento per apportare alcune modifiche all'esame di Stato (ex esame di maturità).
In merito alle scuole paritarie il responsabile dei dicastero ha ricordato che «fanno parte a pieno titolo del sistema di istruzione come anche la stessa Costituzione prevede». In merito al paventato taglio di risorse Bussetti ha affermato che «quelli ad essi destinati non sono finanziamenti ma un sostegno, un aiuto che dovrà andare a chi effettivamente produce un'ottima qualità dal punto di vista dell'offerta formativa».

Tutti i diritti riservati
Bussetti: «Sette miliardi per la messa a norma delle scuole»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento