TV

stampa

Ormai chiunque ritiene di avere il diritto di poter esporre la propria opinione sul piccolo schermo, e coerentemente con questo Rai 2 in Secondo Costa ha scelto di lasciare spazio nel suo palinsesto al pensiero di Costantino della Gherardesca.

Gad Lerner con Operai, in onda su Rai 3, intende ricomporre il legame interrotto tra i lavoratori dipendenti e la televisione...

Dopo l’inaspettato fallimento in prima serata dello scorso dicembre, è tornato su Rete 4 La settima porta, magazine d’informazione scientifica che esplora i fenomeni naturali e i sempre nuovi traguardi e possibilità raggiunte dalla scienza...

Che cosa raccontare della Terra a un extraterrestre che vuole venire a visitarla? Caro marziano, in onda all’ora di cena su Rai 3, risponde all’interrogativo confezionando un vademecum per chi dalle regioni più lontane del cosmo potrebbe avere un qualche interesse per il nostro pianeta.

Concita De Gregorio, ex direttrice  dell’Unità, accanto alla passione per la carta stampata, dopo la trasmissione Pane quotidiano, torna con FuoriRoma sul piccolo schermo, con l’intento di raccontare cosa si muove nel nostro Paese al di fuori della capitale...

La nuova fiction Di padre in figlia s’inserisce nella grande cineteca che racconta il passato della nostra nazione. La televisione in Italia si è sempre assunta il compito di educare i telespettatori a capire il mondo in cui si vive, proponendo storie di illustri personaggi come di gente comune...

Quante trasmissioni ogni mattina in tv commentano i fatti del giorno prima attraverso la rassegna stampa. Edicola Fiore si differenzia per il suo carattere demenziale che interpreta in chiave ironica ciò che è capitato nel mondo e di cui i giornali hanno scritto. La scelta delle notizie è assolutamente originale e parziale...

Terminato il tg della sera, Rai 2 manda in onda un commento satirico ai fatti del giorno. Il titolo Rai dire niùs, scritto così come si pronuncia, indica che le informazioni date sono riviste in termini caserecci...

Anche se non detto esplicitamente, il docu-reality I ragazzi del Bambino Gesù nasce sulla scia della seguitissima fiction Braccialetti rossi. Il successo mediatico di quella serie, infatti, ha portato alla ribalta la realtà difficile della malattia grave nel tempo dell’adolescenza.

Teo Mammucari, con Lo scherzo perfetto, torna ai temi a lui congeniali degli esordi in televisione quando debuttò con il programma Scherzi a parte. Dopo quasi un quarto di secolo la trama e il meccanismo di queste trasmissioni sono rimasti identici: prendersi gioco degli altri...