La Parola
stampa

Lontani

Si comincia a parlare di cristiani «anonimi», coloro che non sanno di cercare e di portare Cristo. Mazzolari, con una parola presa dal Vangelo, assai più carica di sfumature e di profondità, introdusse nel linguaggio e nell'attenzione spirituale la parola «lontano».

Parole chiave: Lontani (1), La Parola (38), Opinioni (71)

Mazzolari, con una parola presa dal Vangelo, assai carica di sfumature e di profondità, introdusse nel linguaggio e nell’attenzione spirituale la parola «lontano». Il commento alla parabola del Figliol Prodigo fu la sua prima sortita evangelica. Per chi sa leggere là, in germe, ricco di tutte le sorprese e le implicazioni cristiane, è racchiuso tutto il suo mondo spirituale. In nome della Parola si mise in ascolto di ogni voce del suo tempo. Capì, una volta per sempre che nella Chiesa — Casa del Padre — noi cristiani, il «maggiore», saremmo vissuti senza capire e tradendo la paternità di Dio, se non ci fossimo incamminati sulle strade del «minore», il Prodigo: l’umanità intera che nella storia corre la sua avventura totale. Per tutta la vita rimase «il parroco dei lontani» perché accettò e visse la Chiesa come incarnazione permanente del mistero di Cristo. 
Umberto Vivarelli
(Quaderni Cedoc SFR, 10/’09)

Pubblico dominio

Forse ti può interessare anche:

Lontani
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento