La Parola
stampa

Digiuno

L'esperienza del digiuno non è una diminutio, ma aumento di identità...

Parole chiave: Digiuno (1), La Parola (38), Opinioni (73)

Apprezzare il digiuno vuol dire apprezzare la vita e se stessi, parlando senza parole, amando senza carezze, studiando senza libri, guardando la natura e scavando nella memoria. Il digiuno ti rimette in sesto l’anima, ti fa capire di più il cibo, quello genuino, saporito, fragrante, leale. Il digiuno è silenzio e il silenzio è un valore che va al di là delle parole, dei gusti, delle religioni, delle lingue, dei popoli. Oggi il digiuno è perdita di peso, domani dovrebbe diventare aumento di identità, quella identità che racconta le storie di una vita senza bilancia, ma bilanciata, di una vita senza calorie ma piena di calore, di una vita dove il dolce e il salato ti prendono a braccetto e ti accompagnano verso nuovi orizzonti. Sono un oste, questa riflessione l’ho fatta togliendomi il grembiule di servizio e guardando la gente con eccessi ed esagerazioni di una società senza più misura. Antonio Gioco

Digiuno
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento